Archivio blog

giovedì 11 ottobre 2012

Aspetti planetari la congiunzione e lo "stellium"



Quando due pianeti vengono a trovarsi nello stesso grado dello Zodiaco o ad una distanza massima di circa 10° si parla di congiunzione. E' un aspetto di grande concentrazione energetica e le forze coinvolte devono collaborare anche se hanno natura diversa. L'aspetto più frequente nel tema natale è la congiunzione del sole con mercurio poichè quest'ultimo si trova ad una distanza tale che può essere solo nello stesso segno solare, nel segno precedente o in quello successivo.
Si chiama stellium la congiunzione di almeno quattro pianeti entro i 10° l'uno dall'altro tutti nello stesso segno dello Zodiaco.
Lo stellium è particolarmente forte se comprende più di quattro pianeti o se coinvolge il sole o la luna.
Può essere definito stellium anche un accumulo di pianeti nella stessa casa in segni diversi nonchè una congiunzione di tre pianeti al Nodo o ad un angolo del tema (ascendente, Mc, discendente, Fc).
Uno stellium di soli tre pianeti  può funzionare ugualmente anche se un pò indebolito purchè siano nello stesso segno.
A sua volta lo stellium può formare altri aspetti con i pianeti ad esempio un trigono con Giove nel qual caso l'aspetto armonico va ad incidere su tutti i pianeti che lo compongono. 
Lo stellium funziona come una grande famiglia molto unita : in occasione dei transiti ,ad esempio una quadratura di saturno ,tutti i pianeti interessati reagiscono con un effetto a cascata per cui non appena si perfeziona la quadratura col primo pianeta dello stellium anche gli altri ne risentono.
A seconda dei tipi di energie (più o meno compatibili) che compongono lo stellium e degli aspetti che esso forma con il resto del tema natale la personalità del soggetto può esprimersi in modo diverso: nei casi migliori vi può essere talento, motivazione, senso della direzione e dello scopo, risolutezza.
Altre volte invece osserviamo ristrettezza mentale, ossessività, egocentrismo, difficoltà a mediare, mancanza di obiettività.
Lisa Morpurgo affermava che l'accumulo (stellium) è tendenzialmente indice di debolezza poichè limita la possibilità di un'equa distribuzione delle forze vitali dello Zodiaco e le rende al tempo stesso più vulnerabili da transiti ed afflizioni collaterali.
Il contrario dello stellium è il pianeta isolato che non forma alcun aspetto nel tema natale: la funzione indicata dal pianeta isolato fatica ad esprimersi e la reazione ai transiti può essere più intensa di quanto accade di solito.




Follow by Email

Translate