domenica 18 marzo 2018

40 anni dal rapimento e uccisione di Aldo Moro





Lo scorso 16 marzo tutti i media hanno ricordato il rapimento di Aldo Moro avvenuto 40 anni fa ad opera delle Brigate rosse.
Diamo uno sguardo al tema natale dello statista. Moro è una vergine con ascendente bilancia e luna leone. Il sole è in undicesima casa e in decima troviamo luna, venere e nettuno in leone. Pensiamo ad una persona rigorosa, coraggiosa e leale nella sua battaglia politica. Un classico tutto di un pezzo come ci fa intuire il quadrato a T in segni fissi tra marte (pianeta focale) urano in quarta e lo stellium leonino in decima. A ciò si aggiunge l'opposizione con giove toro altro segno di terra tipico di chi è legato alla famiglia e alle tradizioni.
Tuttavia c'è un lato del carattere di Moro che ci induce a riflettere. Intanto il suo marte scorpione in prima parla di una parte aggressiva nascosta che si traduce in una inquietudine di fondo e in un lavoro incessante per affermare le proprie idee. In fondo per l'epoca Moro è a suo modo un rivoluzionario che vuole superare la tradizionale opposizione tra democrazia cristiana e partito comunista.
Fatto sta che il suo marte nonchè urano in domicilio in acquario in quarta casa( altro elemento di rottura con la tradizione) potrebbero essere stati un aggancio per i terroristi che hanno identificato in lui il simbolo di un nemico da combattere. Per di più Nettuno al Mc lo rende un perfetto capro espiatorio delle colpe della borghesia contro il popolo.
Se diamo un'occhiata alle progressioni del giorno del rapimento notiamo che la luna progressa si trova in scorpione in perfetta congiunzione con marte radix e attiva la croce fissa del tema. E' l'inizio purtroppo della prigionia conclusasi con l'omicidio il 9 maggio 1978. 

Follow by Email

Translate