Archivio blog

martedì 25 luglio 2017

Amy Winehouse



A sei anni dalla scomparsa un ricordo di Amy Winehouse.
Vergine ascendente gemelli, luna in capricorno, il tema è fortemente segnato da Nettuno quadrato a sole/mercurio e trigono a venere/marte in leone, nonché congiunto per gradi alla luna.
Non c'è un pianeta personale compreso mercurio governatore del tema che non sia aspettato con Nettuno.
Sole/mercurio in quinta oltre che del grande bisogno di esprimersi in maniera creativa, ci parlano del rapporto col paterno fortemente idealizzato, un padre che probabilmente ad un certo punto perde di vista la fragilità e i bisogni affettivi della ragazza e si concentra sulla promozione della sua carriera artistica.
Nel docufilm a lei dedicato si evince chiaramente che il rapporto di Amy col genitore è inquinato dalla brama di successo e visibilità di quest'ultimo.
A conferma di ciò è la quarta casa in leone occupata da venere/marte.
Purtroppo o per fortuna Amy è un'artista vera bisognosa di esprimersi secondo i propri ritmi (vergine) e detesta essere imprigionata nelle regole dello starsystem.
La sua luna capricorno ci parla di una donna determinata, ambiziosa, ma anche molto diffidente e introversa.
La decima in acquario esige libertà assoluta e alla pressione Amy risponde con la fuga nelle droghe prima e nell'alcool poi.
La sesta casa è abitata da plutone, saturno, giove e urano oltre ad avere il segno dello scorpione intercettato . Impossibile per lei gestire la quotidianità con metodo, né tantomeno trovare un equilibrio nel rapporto col suo corpo.
Eccessi e crolli sono all'ordine del giorno.
Amy non voleva morire come confida alla migliore amica nell'ultima telefonata. Tuttavia il suo fisico era molto minato e qualsiasi sostanza assunta poteva esserle fatale.
Quel giorno il Nodo transitava in settima casa opposto a sé stesso.
L'ultima fuga era forse predestinata.


Follow by Email

Translate