venerdì 28 settembre 2012

Matteo Renzi la lotta di Saturno e Urano



Tema natale e transi

Capricorno, ascendente gemelli, luna in capricorno, Matteo Renzi è figlio di Tiziano consigliere comunale di Rignano sull'Arno per la DC. Sposato con un'insegnante, 3 figli ha una formazione scout e apparteneva alla Margherita poi confluita nel PD.
Attualmente è sindaco di Firenze e parteciperà alle primarie da cui uscirà il futuro candidato premier del centrosinistra.
Nel tema natale osserviamo il sole in ottava e la luna in settima casa entrambi opposti a saturno in seconda (i valori, la tradizione).
Renzi sicuramente è in perenne competizione con la figura paterna (saturno/sole) per dimostrare le proprie capacità .
Mercurio e venere congiunti in aquario in casa 9 sono trigoni a plutone e quadrati a urano in casa 5. Egli ha bisogno di affermare idee innovative per rafforzare la propria identità resa fragile dal continuo confronto "interno" con le figure genitoriali.
Anche la luna in settima non lo aiuta perchè se da un lato lo rende popolare, dall'altro lo spinge ad un continuo bisogno di approvazione da parte di un pubblico nel quale lui tende ad identificarsi come in uno specchio.
Il suo punto di forza è una grande dote dialettica (asc gemelli, marte in sagittario): ha sempre la battuta e la risposta pronta come in una continua battaglia per affermare la "sua verità".
Giove pesci al Mc trigono a saturno cancro lo aiuta ad avere fiducia nei suoi obiettivi che sono effettivamente molto ambiziosi, forse troppo..
Vorrebbe rottamare l'attuale classe politica ritenuta troppo vecchia per fare posto ai giovani e a nuove idee (asc gemelli, mercurio aquario).
Tuttavia la sua natura capricorniana fortemente legata alla tradizione gli impedisce di uscire dalle strutture in cui è cresciuto che lui pensa di poter cambiare dall'interno.
Dal punto di vista archetipico Urano come cambiamento richiede sempre una ribellione molto forte nei confronti del passato (saturno).
Urano simbolicamente destabilizza il vecchio facendo entrare aria fresca, idee nuove e saturno è poi incaricato di ricostruire una struttura adeguata ai nuovi tempi.
Renzi si pone come "il nuovo" scendendo però a compromessi con le vecchie strutture e gerarchie del partito di cui fa parte.
I transiti non lo stanno aiutando: urano è in quadratura con la luna radix e opposto a plutone radix, mentre saturno che tra pochi giorni entrerà in scorpione si andrà a piazzare al quadrato di mercurio e venere radix.
Tutto fa pensare ad un blocco delle sue aspirazioni.
Alla fine sarà forse lui ad essere "rottamato"?

Ilaria Ciarletta  Annaluce Maroncelli

giovedì 27 settembre 2012

Rudolf Nureyev le ali ai piedi



tema natale                                                


progressioni 6 gennaio 1993                                                
                                                 

Di umili origini Rudolf Nureyev nasce su un treno durante un viaggio intrapreso da sua madre per recarsi dal marito. Cresce in un piccolo villaggio, ha la danza nel sangue, ma non riesce, a causa della guerra, ad entrare in accademia fino all'età di 17 anni quando alla scuola del teatro Kirov di Leningrado viene riconosciuto il suo enorme talento. In 2 anni diviene famoso in Russia e si esibisce anche in Europa. 
Pesci, ascendente cancro congiunto a plutone, luna bilancia in IV casa e uno "stellium " in ariete composto da mercurio, venere e saturno in X casa. Anche il sole è congiunto al MC trigono a plutone in I e opposto a Nettuno in casa 3.
Il segno dei pesci è simbolicamente legato alla danza anche perchè governa i piedi e nettuno in 3 governatore del sole ci parla del movimento in forma artistica di cui Rudy sarà uno dei massimi interpreti nel mondo.
Marte e Urano sono in toro casa 11: la potenza muscolare si unisce alla tecnica e all'innovazione che Rudy porterà al balletto e alle coreografie. Il toro è un segno legato all'arte (venusiano) così come attenta alla ricerca estetica è la luna bilancia governatrice dell'ascendente. Rudy divene infatti famoso oltre che per il talento artistico anche per la sua bellezza e prestanza fisica.
Nel 1961 la svolta: in piena guerra fredda Rudy chiede asilo politico a Parigi dopo uno spettacolo e non farà più ritorno in patria per 16 anni.
Saturno dal capricorno transita in sestile al sole e opposto al suo ascendente come se quella dissidenza fosse una scelta razionale finalizzata alla libertà artistica, ma nel cuore Rudy rimane molto legato alla Russia e alla famiglia di origine, in particolare alla madre, tanto che si farà dare un permesso speciale per poterla vedere un'ultima volta nel 1987.
Lo "stellium" in casa X lo obbliga ad essere autonomo e i valori ariete lo spingono a lottare per eccellere nel suo campo. 
Rudy cura personalmente le coreografie dei ruoli maschili nel balletto aumentandone l'importanza e per la prima volta rompe il confine tra balletto classico e danza moderna esibendosi in entrambe le specialità.
Fedele e generoso con amici e colleghi ha difficoltà a stabilizzarsi nella  vita privata forse a causa della sua omosessualità che viene vissuta in modo conflittuale.
Le lesioni sull'asse 4/10 e l'ascendente cancro lo rendono psicologicamente poco autonomo rispetto ai valori inculcati in famiglia e  forse teme che soprattutto sua madre possa giudicarlo in modo negativo.
Nel 1990 dopo una carriera unica e inimitabile è evidente a tutti che Rudy ha contratto l' Aids; egli affronta con grande coraggio (sole/plutone) e dignità la malattia e il decadimento fisico.
Muore a Parigi il 6 gennaio 1993.
L'ascendente progresso sta passando dal leone alla vergine determinando un grandissimo cambiamento soprattutto a livello fisico. Dal punto di vista evolutivo un ciclo si sta chiudendo per Rudy poichè la luna progressa è tornata esattamente nella sua posizione natale (bilancia) e il sole progresso in toro ha "risolto" l'aspetto natale dissonante con nettuno formando con quest'ultimo un bellissimo trigono. Rudy ha avuto breve vita terrena, ma la sua arte ha arricchito l'umanità per sempre.

Ilaria Ciarletta      Annaluce Maroncelli

venerdì 14 settembre 2012

Eluana Englaro un'anima imprigionata



                                                                      Tema natale + transiti incidente

                                                             
                                                             tema natale + transiti decesso

                                                                Progressioni incidente

                                                                 Progressioni decesso

Eluana nasce a Lecco il 25 novembre 1970, è un sagittario ascendente gemelli, luna e marte bilancia congiunti.
Come tutti i sagittari ama la vita e vuole esplorare il mondo. Dopo la maturità decide di iscriversi alla facoltà di Lingue a Milano.
Il 18 gennaio 1992 di ritorno da una festa la sua automobile sbanda a causa del ghiaccio finendo contro un muro.
Riporta lesioni cerebrali gravissime e una frattura vertebrale che causa una paresi di tutti e 4 gli arti. Quando Eluana esce dal coma viene dichiarata in "stato vegetativo" una condizione che esclude la coscienza di sè e l'interazione col mondo esterno.
Da un punto di vista simbolico gli arti sono rappresentati dall'asse gemelli/braccia-sagittario/gambe e saturno è la colonna vertebrale ossia la struttura che ci permette di stare in piedi.
Nel tema natale osserviamo ben 6 pianeti in casa sesta tra i quali giove (governatore del sole) e venere (governatrice della luna) in scorpione entrambi opposti a saturno toro in dodicesima casa.
L'asse 6/12 è molto particolare poichè copre ben 3 segni e vi sono collocati entrambi i luminari.
L'ampiezza di questo asse e l'opposizione di giove-venere scorpione a saturno toro stanno forse ad indicare che è necessaria una lunga esperienza  terrena (saturno toro) per questa ragazza anche se in condizioni molto disagiate e segnate da una grande limitazione fisica. Non dimentichiamo che giove e venere duramente lesi governano il sole e la luna nel tema.
Ed in effetti per lei l'esistenza è una prigione terribile perchè trascorre ben 17 anni paralizzata in un letto d'ospedale nutrita e idratata artificialmente.
Eluana è una ragazza sensibile (sole/nettuno),quando un suo amico muore in un incidente di moto lei dice ai genitori "nella disgrazia è stato fortunato a morire subito" come se presagisse quanto sarebbe successo di lì a poco.
Al momento dell'incidente l'ascendente progresso è appena passato in cancro ( il cambio di ascendente implica spesso trasformazioni fisiche), governato da una luna leone in casa 3 (gli spostamenti) quadrata a venere/marte e a saturno.
Mercurio governatore dell'ascendente radix gemelli è esattamente quadrato a Urano.
Eluana è viva, ma la sua esistenza è cambiata improvvisamente come spesso avviene con duri transiti di Urano.
Nel 2009 si conclude il lungo iter giudiziario avviato dal papà Peppino Englaro per interrompere le cure che mantengono in vita la  ragazza per la "mancanza della benchè minima possibilità di un qualche, sia pur flebile, recupero della coscienza e di ritorno ad  una percezione del mondo esterno" ( decreto Corte d'Appello civile di Milano).
La morte di Eluana sopravviene alle 19,35 del 9 febbraio 2009.
Da un punto di vista astrologico al momento del decesso la luna transita in leone in casa IV in esatta quadratura con giove/venere e con saturno radix: il nutrimento simboleggiato dal luminare è stato interrotto ed è avvenuto il distacco fisico dalla famiglia. Giove è congiunto al Nodo aquario ed entrambi formano un bel sestile con il sole/nettuno radix ( il distacco è un sollievo?).
Se guardiamo le progressioni marte in casa 5 è opposto a saturno in casa 11: c'è stata una lunga lotta con l'autorità per realizzare quella che secondo il papà è la volontà di Eluana. La luna progressa è passata in pesci congiunta al Mc in trigono a giove e a venere in casa 5. Tutti questi pianeti simboleggiano una forma di nutrimento non solo fisica, ma emotiva e spirituale; gli aspetti armonici potrebbero indicare che la ragazza non ha sofferto e che si è sentita liberata da un peso terreno divenuto ormai troppo gravoso da portare.
Non lo sapremo mai , ma vogliamo sperare che sia andata così.


Ilaria Ciarletta   Annaluce Maroncelli






lunedì 10 settembre 2012

Il Sole, la Luna, il mito



IL SOLE
Il mito e l'astrologia sono da sempre l'una al servizio dell'altra, sono espressione della percezione umana del cosmo e particolarmente importanti nell' interpretazione del significato del Sole nel tema natale. Parole come "espressione di sé”, "nucleo dell'io" non sono cosi' di aiuto quanto le raffigurazioni mitologiche che riescono a farci comprendere meglio l'energia ed il compito svolto dal Sole: Nella cultura greca, il Sole viene chiamato Helios (occhio di Zeus), come sguardo del Dio sul mondo, legge onnisciente e onnipresente, splendente, ed eternamente giovane è figlio del Titano Iperione e di Teia; ogni mattina attraversa il cielo su di un carro d'oro tirato da quattro cavalli. Più tardi Apollo (figlio di Zeus e di Leto, fratello gemello di Artemide) è adorato come Dio solare. Definito "gentiluomo dell'olimpo" incarnava l'essenza di tutti gli Dei greci, cosi' come il Sole era considerato apportatore di luce, Apollo era considerato depositario della "Luce interiore".
"Conosci te stesso" era scolpito nella roccia del suo tempio di Delfi, era quindi ritenuto simbolo della coscienza. Apollo è l'artista che invita gli esseri umani, attraverso l'intervento delle Muse, ad esprimere la propria creatività (ognuna di queste rappresenta un'arte) quindi non è sorprendente la connessione che esiste tra il Sole astrologico ed il campo dell'espressione creativa rappresentata dalla 5° casa dell'oroscopo. Come riflesso del ruolo svolto dalla coscienza della vita di una persona questo collegamento tra il Sole e l'ispirazione suggerisce che qualunque sia la collocazione del Sole nella carta natale, è qui che è possibile esprimere un senso di connessione con il Divino.

LA LUNA
Per un lungo periodo è stato l'astro più interessante per gli osservatori, probabilmente per il complesso dei suoi miti, il ripetersi sempre uguale del suo ciclo che è così intimamente collegato al ciclo della vita umana e della natura come a simboleggiare una delle esperienze più importanti dell'uomo: la nascita e la morte. Per un lunghissimo periodo l'uomo ha pensato che la Luna fosse portatrice di vita," il soffio della Luna", ci sono voluti migliaia di anni per arrivare a capire che in realtà la fecondazione era legata all'atto sessuale. I tre miti (la dea trifasica, legata alle fasi lunari) sono rappresentati da tre Dee che simboleggiano le fasi della vita: fase dell'adolescenza, fase della maturità piena e fase della vecchiaia, della fine della vita intesa anche come saggezza che verrà trasmessa alle nuove generazioni. La prima delle tre Dee è Artemide, immagine della Luna crescente, immagine di una ragazza che si sta affacciando alla vita, con le sue potenzialità. Demetra, rappresenta la fase di Luna piena, in lei tutto il potenziale di Grande Madre mantenendo sia l'immagine di materno che di Dea della natura, rappresenta la pienezza, il raccolto, la donna matura e feconda, un potenziale espresso. La prima parte della sua vita è centrata sulla relazione tra lei e Persefone, ma il mito ci racconta che questa relazione madre-figlia non può continuare perchè distruttiva per entrambe; interviene Ade (Dio degli inferi) ad interromperla : La madre deve necessariamente perdere la funzione materna. Demetra dopo lunghe vicissitudini diventerà una Dea che "nutre" in altro modo, recuperando cosi' una sua dimensione: quando Persefone viene riportata in superficie Demetra stabilisce con Giove delle regole a cui dovrà attenersi per rivedere sua figlia: Persefone rimarrà con lei solo una parte dell'anno. La terza Dea è Ecate, (luna calante) nella fase matriarcale era la Dea più sacra. Custodisce e presiede i crocevia: Il crocicchio è, al contrario, un posto di concentrazione di energie: le strade, i cammini, i destini si incrociano e portano ad una scelta.  Ecate è la dea delle scelte e della libertà di scelta. Inoltre è suo compito accompagnare le anime nel regno dei morti. Ecate vista come rappresentante della fase calante della luna, ci reca l'immagine della donna nell'età che coincide con la menopausa e la post-menopausa. Un tempo che contiene in sé la fanciulla e la madre, ma che di esse non conserva  più gli obblighi, solo i doni. Contrariamente a quanto si pensa delle donne anziane, questa è una fase della vita in cui vi è saggezza, capacità introspettiva, ma anche indipendenza e potere sessuale e creativo. L’anziana è l’agente del cambiamento e della trasformazione, poiché l’aver vissuto la pienezza della vita  le permette di abbandonarsi all’oscurità e alla trasformazione, accogliendo il mistero della morte.

Annaluce Maroncelli  Ilaria Ciarletta

mercoledì 5 settembre 2012

Freddie Mercury l'ultimo immortale



                                                                   Tema natale
  
                                                                 
                                                                    progressioni per il giorno della morte

Freddie è una vergine ascendente leone con mercurio nel segno solare ed uno "stellium" in bilancia casa seconda che comprende nettuno, marte , giove e venere. La luna è in sagittario in quinta casa. Nasce in una famiglia agiata e tutti ricordano il suo presentarsi in scena con corona regale e mantello rosso bordato di pelliccia. Noto per la sua generosità e le sue feste faraoniche (asc leone) in realtà nel privato tutti lo descrivono come una persona gentile, timida e riservata molto legato affettivamente al suo primo amore Mary Austin alla quale lascerà parte del suo patrimonio. Sole e mercurio in vergine infatti simboleggiano sempre un bisogno di sicurezza e l'esigenza di avere accanto persone su cui poter fare affidamento.
Lo "stellium" in bilancia e la luna sagittario quinta casa sestile a giove ci parlano delle sue incredibili qualità artistiche e soprattutto vocali che lo hanno reso famoso nel mondo.
Urano congiunto al nodo nord al MC ci parla del bisogno di realizzarsi in maniera originale, eccentrica, fuori dagli schemi cosa che avverrà grazie alla musica ( urano trigono a venere e opposto alla luna).
Saturno e plutone si trovano in casa 12 e rappresentano energie difficili da gestire: Freddie spesso non riusciva a mettere regole alla sua vita, faceva uso di stupefacenti ed era sessualmente promiscuo Marte congiunto a nettuno simboleggia la sua ambiguità sessuale, la facilità ad essere vittima di dipendenze nonchè come vedremo la "debolezza" del suo sistema immunitario.
Il sole in prima casa che chiede la costruzione di un'identità forte non è ben supportato da Marte energia importantissima specie per un uomo poichè contribuisce a definire l'identità sessuale.
Egli si esprimeva ed era perfettamente a proprio agio sul palcoscenico, mentre le insicurezze rimanevano latenti nella vita privata.
La terribile malattia (AIDS) che lo ha colpito è certamente legata alla difficoltà dell'artista di trovare un equilibrio tra il bisogno di "normalità" tipico della vergine e quello di trasgressività.
Il virus (simboleggiato da nettuno) si insinuò nel suo fisico verso la fine degli anni '80 operando una trasformazione che ad un certo punto fu ben visibile : egli si ritirò dalle scene e apparve nel video del singolo "I'm going slightly mad" con una parrucca, trucco pesante, volto emaciato e molto dimagrito.
Se osserviamo le progressioni dell'epoca in cui fu registrato l'album Innuendo da cui è tratto il video (fine 1989 inizio 1990) troviamo che l'ascendente progresso di Freddie è esattamente congiunto a nettuno in bilancia.
Tale congiunzione coincide con la comparsa del virus, la conseguente disgregazione fisica dell'artista ed il suo inevitabile passaggio ad una dimensione spirituale. 
La notizia della terribile malattia fu data ai fans pochi giorni prima del decesso avvenuto il 24 novembre 1991 ore 19.00 con giove che transitava sul suo sole vergine. In quel momento tutti parlarono di lui e egli realizzò ciò che cantava nella colonna sonora di "Highlander" cioè l'immortalità.

Ilaria Ciarletta   Annaluce Maroncelli

sabato 1 settembre 2012

Cardinale Carlo Maria Martini una fede illuminata




Il 31 agosto di quest'anno è venuto a mancare Carlo Maria Martini, afflitto da tempo dal morbo di Parkinson. E' un aquario ascendente bilancia sole in casa IV opposto a luna/nettuno leone in casa X.
Possiede un poderoso stellium in pesci (giove, mercurio, venere, urano) in 5 casa.
Marte toro in casa 8 è "pianeta focale" di una quadratura a T che coinvolge sole e luna/nettuno.
Nasce a Torino da famiglia borghese e all'età di 12 anni (primo ritorno di Giove) frequentando le biblioteche torinesi comincia a sviluppare un grande interesse per la Bibbia. A 17 anni entra nella Compagnia di Gesù e il 13 luglio 1952 viene ordinato sacerdote:
Urano maestro del sole è in cancro congiunto a plutone e trigono allo stellium in pesci. Plutone transita in leone congiunto a luna/nettuno radix e infine il nodo nord transita in esatta congiunzione col sole aquario. Sicuramente il cardinale vive l'ordinazione come una svolta fondamentale della propria vita.
Ben presto si distingue per le sue doti di grande studioso e docente di teologia e nel 1979 viene nominato arcivescovo di Milano da Giovanni Paolo II.
Diviene cardinale nel 1983 e nel 2002, dopo le dimissioni da arcivescovo per raggiunti limiti di età, si trasferisce a Gerusalemme per dedicarsi agli studi biblici fino al rientro definitivo in Italia nel 2007. Uomo dal portamento distinto e quasi regale (ascendente bilancia, luna leone) Il cardinale è stato sempre attento all'essenza della parola di Dio, certo conosceva i formalismi e i rituali, ma ciò che lo attraeva era proprio la possibilità di mettere in pratica una fede illuminata e attenta alle esigenze della società.
D'altronde il compito dell'aquario è quello di essere sempre al passo con i tempi e di aprire le menti al nuovo. E' quello che Martini ha sempre cercato di fare e per qualche tempo è stato considerato il naturale successore di papa Wojtyla al soglio pontificio.
Il suo "stellium" in pesci inoltre gli conferisce una naturale attenzione verso gli ultimi, i sofferenti, i diversi, i carcerati..."avrei voluto fare molto di più " afferma " e chiedo perdono a coloro che si fossero sentiti trascurati."
La sua vita pastorale non deve essere stata indenne da conflitti vista la posizione non felice di marte toro in casa 8; probabilmente Martini ha dovuto lottare molto per affermare le sue idee progressiste (era aperto alle unioni stabili tra omosessuali e contrario all'accanimento terapeutico) e non sempre è stato apprezzato, infatti nel conclave che ha eletto papa Ratzinger nel 2005 ha ricevuto meno voti di quelli previsti.
Non abbiamo elementi certi, ma è probabile che la malattia abbia cominciato a manifestarsi con il transito di nettuno in aquario congiunto al sole radix che ha portato alla disgregazione del corpo fisico del cardinale. Nel 2008 infatti egli afferma "ora mi ritrovo a riflettere su una morte ormai imminente, mi trovo nella sala d'aspetto." 
Sappiamo che ha rifiutato l'accanimento terapeutico negli ultimi mesi pur avendo sempre seguito scrupolosamente le cure.
Al momento della morte saturno si congiungeva esattamente al suo ascendente bilancia segnando la fine della vita terrena.

Ilaria Ciarletta  Annaluce Maroncelli






Follow by Email

Translate