Archivio blog

giovedì 4 ottobre 2012

Nel segno della Bilancia



   Il segno della Bilancia inizia con l'autunno, i giorni e le notti si equilibrano nella durata (equinozio d'autunno), la natura inizia una fase di riposo, si avvia il grande ciclo involutivo della vegetazione, in questo segno è simbolicamente il punto mediano dell'equilibrio assoluto fra principio di evoluzione e quello della involuzione, ben rappresentato dall'immagine simbolo della Bilancia che misura, nei due piatti, i due pesi e le due misure. Questo simbolo realizza l'unione delle forze, delle persone, delle immagini, unisce le anime, i sentimenti come proiezione dell'unità indipendente in un'altra unità allo scopo di realizzare il doppio. Il glifo è composto da due linee orizzontali dove la superiore contiene nel centro un piccolo semicerchio molto simile al geroglifico egizio dell'equilibrio. In questo segno l'uomo integra il proprio Io con il Tu scoprendo le leggi della "societas" della polis, dell' unione tra due persone, ed è soltanto nella realizzazione dell'altro, nella conoscenza del Tu che il tipo Bilancia realizza pienamente il proprio essere, per ottenere questo deve necessariamente cercare il contatto con l'altro, conoscerlo, soffrire l'incertezza dell'incontro, rischiare una delusione e soffrire per realizzare l'unione. Il mito di Eros e Psiche è quello più idoneo a delinearne il significato più profondo, poichè in esso c'è la ricerca dell'immagine ideale del Tu che non sempre nel reale avviene come proiezione, ma deve avere una propria autonomia evolutiva. La leggenda narra che Psiche sposa Eros Dio dell'Amore e insieme vivono in un luogo oscuro dove le è impossibile distinguere le forme dell'amato. Psiche è desiderosa di vederlo anche se ciò non è possibile per veto divino. Cede al desiderio e accende la propria lanterna a olio (lampada del sapere) cosi' da illuminare lo sposo, ma mentre si piega per guardarlo meglio, l'olio  versato sveglia Eros che infuriato per la disubbedienza commessa dalla sposa la abbandona. Da quel momento inizia il desolante peregrinare di Psiche alla ricerca del suo amato. E' tanto disperata per ciò che ha stoltamente perso che tenta il suicidio gettandosi da una rupe. Ma una voce le viene in aiuto indicandole cosa fare: scendere negli inferi per cercare l'otre dei profumi magici di Persefone superando i numerosi ostacoli infernali, ne viene in possesso, ma ancora una volta è incauta, il cofano si apre e i profumi si dissolvono lasciandola esanime. Eros impietosito interviene e con l'aiuto degli Dei la riconduce nell'Olimpo ove la sposerà. Questa simbologia sembra significare l'impossibilità di trovare nella natura umana l'equilibrio ideale. il concetto dell'equilibrio e della giustizia si riflettono astrologicamente nella presenza di Venere quale pianeta governatore del segno e Saturno in esaltazione: l'amore e la giustizia, il sentimento e il rigore della ragione si fondono per evitare il "disordine".
 E' il secondo segno della triplicità d'aria ed è un segno cardinale. il tipo Bilancia è prevalentemente un nervoso sentimentale, generalmente socievole, affabile, molto controllato sul piano formale. La sua sfera affettiva viene spesso manifestata con calore e intensità: Teme molto le offese provenienti dall'esterno, spesso si sente ferito o depresso, la delusione è un tratto caratteristico. Il suo istinto sociale è molto forte, adesione e coesione sono tratti caratteristici. Armonia, grazia, intelligenza e creatività sono qualità peculiari e illuminate dal suo governatore Venere.                      

I. Ciarletta   AL. Maroncelli


 

Follow by Email

Translate