martedì 31 dicembre 2013

MICHAEL SCHUMACHER








Lo scorso 29 dicembre il campione automobilistico Michael Schumacher è rimasto vittima di un grave incidente mentre sciava in un tratto di raccordo fra due piste. Ha battuto la testa riportando un grosso trauma cranico, è stato operato, ma è sopravvenuta un'emorragia cerebrale.
Osserviamo il suo tema: Capricorno ascendente a 29° di Toro, luna in cancro opposta al sole sull'asse terza/nona.
Il sole e la luna formano insieme a saturno e a giove/urano quattro quadrature dette croce cardinale che coinvolgono anche l'asse 6/12 nonchè il nodo nord.
Schumacher è un campione che ha sfruttato appieno tutte le potenzialità che gli sono state offerte dalla configurazione presente nel tema natale: infatti la "croce" nei segni cardinali predispone all'azione e alla realizzazione nonchè al successo mondano.
I segni cardinali danno il via alle 4 stagioni e sono quindi dotati di enorme energia propulsiva.
Marte in scorpione e venere in acquario non fanno che intensificare questa energia predisponendo il soggetto alle sfide più ardite e all'eccitazione di fronte alle novità.
Tuttavia se osserviamo più a fondo ci colpisce la grande estensione della casa sesta occupata da urano, giove, marte e nettuno, nonchè della casa dodicesima in cui troviamo  il nodo e saturno.
Quest'ultimo governatore del sole e quadrato allo stesso, indica la necessità di acquisire il senso del limite, del tempo e il valore della lentezza...
I transiti attuali sono potentissimi poichè abbiamo una croce cardinale "celeste" formata da marte, giove, urano e plutone che ha attivato quella radix di Michael.
Il coinvolgimento del nodo nord in ariete in 12° casa può facilmente farci pensare ad un destino (ariete-cranio) . Il cammino verso la consapevolezza richiesto da questo tema va dalla casa sesta (corpo fisico) alla dodicesima (spiritualità). Dopo aver esplorato in tutte le sfaccettature le proprie potenzialità fisiche il campione è andato incontro ad una esperienza molto diversa di sofferenza che lo mette di fronte alla fragilità del corpo...
Qui le nostre riflessioni si fermano per lasciare spazio alla pietà umana e a tutto ciò che per noi umani fa ancora parte dell'imponderabile.


martedì 3 dicembre 2013

EVA BRAUN , LA DONNA DI HITLER





Nasce nel 1912 seconda di tre sorelle sotto il segno dell'acquario ascendente capricorno luna a 29° di vergine. Il sole è in casa I sestile a Giove sagittario e quadrato a saturno Toro in casa IV . Il papà Fritz è maestro (Sole/Giove) e tenta di imporre in casa una rigida disciplina (Sole/Saturno), ma Eva, il cui sole è governato da Urano trigono a marte, è assolutamente refrattaria a sottomettersi alle regole scolastiche. Preferisce lo sport, i bei vestiti, i ragazzi. La mamma Franziska luna in vergine quadrata a plutone (ottava/sesta) immagina per lei un futuro da sarta. Eva come ogni acquario ascendente capricorno è molto ambiziosa (sole in prima casa) e vuole rendersi indipendente dalla famiglia d'origine. Trova un impiego rispondendo all'annuncio del fotografo Heinrich Hoffmann che lavora per il partito nazionalsocialista. Costui le presenta Adolf Hitler amante delle ragazze giovani e belle. Eva non si interessa di politica , ma comincia una relazione con quel quarantenne austriaco astro nascente della politica tedesca. Cosa la spinge fra le braccia di quell'uomo molto più grande di lei? Sicuramente la venere in capricorno all'ascendente trigona a saturno gioca un ruolo importante: Eva ha bisogno di riconoscimento, di essere amata e ammirata da qualcuno che faccia le veci della figura paterna.. Non dimentichiamo Marte/giove sull'asse 5/11 : alla base c'è sicuramente un complesso edipico non risolto e l'attrazione verso uomini più colti in grado di sedurre anche con le parole. La luna vergine quadrata a plutone simboleggia il bisogno di autosufficienza di Eva proiettato su una figura maschile di potere che la seduce irresistibilmente.
Tuttavia il ruolo più importante, a nostro avviso, viene svolto da Nettuno in casa VII in cancro opposto a Mercurio/Urano. Da un punto di vista psicologico Eva è completamente dipendente dal partner che la relega in una lussuosa abitazione isolandola dal mondo esterno. Ella rimane vittima di una sorta di incantesimo (Nettuno) trascorrendo l'esistenza ad attendere un principe che spesso è assente e la trascura per altre relazioni occasionali. Con Nettuno in casa VII si può avere l'illusione di trovare il partner che ci salva dalla solitudine e dai problemi della vita con il quale avere una perfetta "fusione".. 
Non ci sono più due individui separati , ma un'unità indissolubile. 
La capacità di Eva di discriminare la realtà dalla fantasia è ulteriormente compromessa dall'opposizione di Nettuno a Mercurio/Urano.Quest'ultimo aspetto è legato al deterioramento della salute mentale della Braun : Tenta più volte il suicidio per attirare su di sè l'attenzione del Furher. Alla fine ottiene il risultato tanto sperato : Hitler la presenta ai membri del partito nonchè alla segretaria privata. Eva diviene ufficialmente la donna del "Capo". Per sconfiggere la noia Eva si dedica allo sport lasciando i problemi della Germania fuori dalla propria vita. Ma questo è impossibile soprattutto quando i pianeti "collettivi" (Plutone/Nettuno) toccano pianeti personali e case relazionali come in questo tema. 
La relazione con Hitler è ormai un legame indissolubile per Eva che non può neanche immaginare un'esistenza terrena senza di lui e così quando Hitler scampa all'attentato del 1944 Eva scrive " Fin dal nostro primo incontro promisi che ti avrei seguito ovunque fino alla morte". E' quello che farà accompagnandolo volontariamente nel bunker di Berlino. 
Il 29 aprile 1945 Hitler esaudisce il più grande desiderio della compagna sposandola. Il 30 aprile si suicideranno insieme. L'incantesimo è compiuto.

Follow by Email

Translate