giovedì 20 dicembre 2012

In memoria di Elisa Claps


tema natale e transiti 12 settembre 1993

tema natale e transiti 17 marzo 2010



La mattina del 12 settembre 1993 mamma Filomena non immagina che è l'ultima volta che vede il volto sorridente di sua figlia Elisa. Studentessa sedicenne Elisa Claps si sta recando presso la chiesa della Santissima Trinità per incontrare un amico che vuole consegnarle un regalo per festeggiare la promozione agli esami di riparazione. Questo amico è Danilo Restivo. 
Elisa è un aquario con luna nel segno solare e ascendente pesci congiunto a venere. Il sole è in casa 11 isolato, la luna in casa 12 trigona a plutone e opposta a  saturno. Mercurio e marte sono in capricorno quest'ultimo in casa 11 quadrato a plutone in casa VII.
L'incontro avviene in parrocchia luogo abitualmente frequentato dai due giovani insieme ai loro amici. Elisa non farà più ritorno a casa. Nel tema natale della ragazza c'è una configurazione chiamata "grande croce" nei segni fissi che coinvolge luna, urano, saturno e giove tutti quadrati fra loro sugli assi 2/8 e 6/12.
Quel giorno saturno transita in aquario in moto retrogrado congiunto alla luna radix in casa 12. Plutone si trova in scorpione e quadra la luna radix. questi transiti stanno "attivando" la grande croce di Elisa e si muovono su due assi che riguardano il rapporto con la morte e l'equilibrio fisico.
Ma non basta. Nel tema natale della ragazza c'è un aspetto che spesso troviamo nelle vittime di violenza fisica o psicologica e cioè la quadratura di marte (capricorno in esaltazione) a plutone (bilancia retrogrado in casa VII). Quel 12 settembre anche questo aspetto è "attivo" poichè urano e nettuno transitano in capricorno in congiunzione a marte radix e quadrati a plutone radix mentre marte e giove di transito in bilancia sono congiunti a plutone radix e quadrano marte radix!
Dunque Elisa quel giorno va ignara incontro al suo destino? Ci poniamo questa domanda anche perchè il Nodo lunare nord di Danilo Restivo si trova in aquario a 1°41' esattamente congiunto al sole di Elisa 1°11'.
La risposta sembra scontata oggi a posteriori, ma la nostra opinione è che esiste sempre un attimo nella vita che fa la differenza: l'incontro avrebbe potuto concludersi con la fuga della ragazza magari spaventata per il tentativo di violenza subita e invece in un attimo Danilo sferra quelle coltellate che condannano Elisa alla morte.
Dal tema natale della vittima possiamo dedurre che c'è una predisposizione a subire violenza o comunque una difficoltà a gestire il potere maschile (sole isolato, plutone/marte). Possiamo inoltre dedurre che, date le lesioni della luna, Elisa non riesce bene a decifrare le emozioni proprie e altrui e non si rende conto del potenziale di pericolosità insito nelle persone che frequenta. L'ascendente e la venere pesci sestile a giove e quadrata a nettuno la rendono sognatrice, ingenua e compassionevole verso tutti. Infine non dimentichiamo che ha solo sedici anni e non può certo contare sull'esperienza.
Dal momento della scomparsa Danilo Restivo viene immediatamente sospettato, ma le indagini non vengono portate avanti con decisione e così il caso Claps rimane irrisolto. A tenere viva l'attenzione su Elisa ci sono i familiari e il programma televisivo " Chi l'ha visto". Lunghi anni trascorrono fino alla svolta del 17 marzo 2010. Elisa non è sparita nel nulla, anzi il suo corpo non si è mai mosso in tutto quel tempo. Infatti il cadavere viene ritrovato nel sottotetto della chiesa della Santissima Trinità di Potenza.
Attraverso il corpo Elisa comincia a parlare e a raccontare la verità. Sui resti del suo maglione vengono ritrovate tracce del DNA del Restivo nel frattempo arrestato in Inghilterra con l'accusa di avere ucciso un'altra donna nel 2002 (la sarta Heather Barnett). La verità è come un fiume in piena e Restivo in poco tempo subisce ben 2 processi per omicidio e in entrambi viene ritenuto colpevole.
Ma veniamo ai transiti del ritrovamento del corpo di Elisa Claps. Giove transita in Pesci a 13° esattamente in congiunzione all'ascendente della ragazza: giove dunque rende visibile il corpo di Elisa e racconta (giove = parola) quello che è accaduto 17 anni prima. Urano transita in pesci sestile a giove radix in toro casa seconda simboleggiando l'improvvisa accelerazione verso la verità.
Nettuno transita in aquario in congiunzione con la luna radix: quest'ultimo aspetto è particolarmente toccante poichè è come se tutte le emozioni trattenute della povera ragazza venissero sciolte e liberate e il suo spirito fosse finalmente pacificato. Ormai Elisa è tornata a casa (luna= casa= famiglia) ricongiungendosi ai suoi amati familiari in una nuova dimensione.
Giustizia è fatta.

Ilaria Ciarletta  Annaluce Maroncelli

domenica 16 dicembre 2012

Nel segno del Capricorno


Il 21 Dicembre il Sole, entra nel segno del Capricorno, segnando l'inizio dell'inverno. La notte più lunga si unisce al giorno più breve dell'anno e sulla superficie terrestre tutto è immobile, spoglio, arido, senza forma. La neve copre tutto, gli animali cercano rifugio, gli uccelli migrano verso il caldo. Il Capricorno domina la fase più drammatica e complessa del ciclo vitale. Questa immobilità e aridità è solo apparente perchè sotto il gelo negli strati più profondi c'è l'humus inseminato, lo strato di terreno che si prepara alla nuova fertilità, una vita nascosta, lenta e tenace, difesa da una coltre di freddezza. Il Capricorno rappresenta lo Zenit della vita individuale (oltre che dello zodiaco), il termine del ciclo preparatorio delle energie vitali che passano dalla forma alla sostanza.  Si tratta di un animale teriomorfo composto cioè nella parte superiore dal corpo di una capra rampante e nella parte posteriore dalla coda di un pesce attorcigliata. Capra e pesce due animali in uno perchè si fondono le due essenze sensibili dell'energia elementale: la terra e l'acqua, si fondono i due poli inconscio-spirito nella parte pesce-acqua e conscio-corpo nella parte capra- terra. Per comprendere la natura di questo segno è bene esaminare la funzione capra-pesce. La capra è un animale libero e tendenzialmente solitario, è un animale ascetico, vive di poco ed è per questo che è sempre stata l'emblematica compagnia dei pastori, dei mistici e degli eremiti, in India è considerata la madre del mondo, equivalente all'archetipo della Grande Madre, simbolo dell'energia originaria e nel Tibet la capra ha il ruolo di mediare tra cielo e uomini. E' nella parte capra del Capricorno zodiacale che l'uomo esprime la ricerca  del divino che deve necessariamente trasformarsi nel pesce affinchè si manifesti Dio. Il pesce appare come coda, parte posteriore, è un simbolo dell'acqua a cui l'uomo ritorna. Il mito di Crono-Saturno è fondamentale per capire l'aura di fatalità insita nel destino del Capricorno. Crono è il simbolo del tempo e di tutto ciò che viene corroso, era uno dei Titani e di lui la mitologia narra questa storia: Urano dio del cielo aveva ogni notte un appassionato abbraccio con la sua sposa Gea  (la Terra) e ogni notte la fecondava. Tuttavia Urano detestava i figli generati, tanto che appena nascevano li nascondeva in caverne impedendo loro di uscire e rivedere la luce. Gea era molto addolorata per questi continui soprusi, tanto da non riuscire più a sopportare il peso di tanti figli rinchiusi nel suo interiore pietroso, e pensò di vendicarsi  del feroce sposo. Parlò ai figli rivelando la scellerata consuetudine paterna, essi rimasero esterrefatti, ma solo il più giovane, Crono, parlò a nome dei fratelli facendo solenne promessa di punire il padre. Gea accolse l'offerta del coraggioso figlio e offrendogli un'affilata falce gli suggerì lo stratagemma da mettere in atto. Infatti Crono si nascose e quando, nella notte, Urano si avvicinò a Gea, uscì dal nascondiglio afferrò il padre per un braccio e con la falce lo ferì atrocemente evirandolo. Il sesso di Urano cadde in mare e da esso nacque Afrodite. Di conseguenza Crono divenne signore del Cielo, ma la storia ci racconta che a sua volta Crono terrorizzato di perdere il suo regno per mano dei figli li divorerà tutti tranne  Zeus fortunosamente messo in salvo dalla madre e  sarà Zeus ad avere la meglio sul padre con astuzia, obbligandolo a restituire tutti i figli divorati. La lezione psicologica di questo mito  di Crono è tutta nel senso di un destino fatale che si ripete di padre in figlio. Vita e morte s'intrecciano con l'amore e l'odio. Tradizionalmente il tipo Capricorno è considerato un freddo, nel senso di avere sempre un misurato distacco da tutte le cose, questa freddezza è tuttavia anche una solida corazza difensiva per non mostrare la profonda passionalità che lo domina. Nel Capricorno c'è l'archetipo del figlio reietto, tenuto lontano, respinto ed è per questo che è portato a soffrire un senso di solitudine interiore e il timore angoscioso dell'abbandono e dell'esclusione. E' quindi un introverso e generalmente poco emotivo, molto ambizioso, tanto da superare ogni ostacolo  e anche gli scrupoli morali. E' capace di grande spirito di sacrificio e non chiede la riconoscenza, ma c'è un altro tratto che lo caratterizza fortemente: l'angoscia dell'incomunicabilità e l'autoisolamento affettivo. E' realista e difficilmente si distrae dagli obiettivi che si è prefisso. Tutta la sua vita deve essere una conquista e consolidamento del successo, cosi'  come Urano e Crono vogliono mantenere il loro dominio. E' anche un sensuale, Marte, pianeta dell'ardore e dell'istinto in questo segno è  in esaltazione, per cui a fianco di questa dimensione quasi ascetica e distaccata, ci sono forti richieste sensuali, se Saturno, governatore del segno frena e limita, Marte eccita e scalda le energie libidiche. Il Capricorno è quindi un ardente, affettivo, erotico sotto le spoglie di un freddo egoista.

Annaluce Maroncelli  Ilaria Ciarletta

giovedì 29 novembre 2012

Vasco Rossi




Tema natale

Figlio di un camionista e di una casalinga Vasco Rossi è un acquario con mercurio nel segno ascendente vergine, luna in cancro congiunta a urano in X casa.
Il sole è in casa 5 sestile a giove ariete in settima, trigono a saturno/nettuno e opposto a plutone. La luna occupa una posizione più problematica poichè è parte integrante di una configurazione chiamata grande croce nei segni cardinali composta da 2 opposizioni (luna/urano opp a venere/chirone; saturno/nettuno opp a giove) e 4 quadrati.
Questo ci fa supporre che la figura materna affettuosa e legata alla famiglia (luna cancro) sia anche però una donna insoddisfatta del proprio ruolo e con ambizioni frustrate (luna/urano quadrati a giove e nettuno) che non ha tardato a riversare sull'unico figlio già in tenera età. Appassionata di musica la mamma iscrive il piccolo Vasco ad una scuola di canto il quale a 13 anni vince il primo premio nel concorso l'usignolo d'oro.
I sogni materni sono ben riposti, Vasco possiede un talento innato per la musica anche se viene costretto a studiare, peraltro con profitto, fino quasi a conseguire la laurea in pedagogia. L'ascendente vergine e saturno bilancia in prima casa rendono il giovane Vasco incline a rispondere alle aspettative genitoriali soprattutto del papà che lo vorrebbe sistemato con un lavoro sicuro cosicchè all'inizio si sente in colpa di perseguire i suoi sogni musicali. Nel 1975 col ritorno di giove ariete su giove radix e urano di transito trigono al nodo fonda punto radio una radio libera locale in cui pone le basi per l'attività artistica. Qui infatti ha l'opportunità di conoscere una serie di persone fondamentali per la futura carriera come Gaetano Curreri e Maurizio Solieri. La radio organizza anche delle serate in cui per la prima volta Vasco si esibisce dal vivo. Incoraggiato dai suoi amici pubblica 2 album tra il '78 e il '79 il secondo dei quali contiene "Albachiara" che diverrà il suo più grande successo tra i brani lenti.
Il 31 ottobre 1979 Saturno transita esattamente sull'Ascendente Vergine, il nodo è opposto a sè stesso, urano è quadrato al sole radix : il padre viene stroncato da un infarto a bordo del suo camion.
L'evento inaspettato traumatizza il giovane Vasco che si sente ancora in colpa per non aver ascoltato i consigli paterni. Nello stesso periodo Plutone transita in bilancia in esatto trigono al sole aquario radix consentendo a Vasco di trovare l'energia necessaria per realizzare il suo sogno di musicista: esce infatti il suo terzo album "Colpa d'Alfredo" e la fama comincia ad estendersi a livello nazionale.
La consacrazione avviene nel 1983 in occasione della seconda partecipazione al festival di Sanremo con il brano "Vita spericolata" che diverrà un classico della musica leggere italiana.
Ancora una volta il Nodo Nord è protagonista transitando in cancro trigono al nodo radix. Nel 1984 esce l'album "Va bene va bene così" che sarà in vetta alle classifiche per quasi un anno.
La gestione del successo si rivela da subito difficoltosa per l'artista che viene arrestato il 20 aprile 1984 per detenzione di cocaina. Saturno in scorpione transita sul suo marte radix, in quadratura a mercurio e poi al sole radix; il nodo questa volta è quadra dai gemelli il nodo radix pesci.
La detenzione in carcere è benefica: riesce a disintossicarsi, ma il suo equilibrio psicofisico resta precario. Come mai? Vasco Rossi è innanzitutto un uraniano innovatore, ribelle ai conformismi e amante della verità: non dimentichiamo che ha riconosciuto 2 figli nati da rapporti occasionali e sempre trattati al pari di Luca suo figlio legittimo. Poche persone nel mondo dello spettacolo hanno compiuto questo passo se non dopo estenuanti cause legali.
Tuttavia egli non si accontenta di essere sè stesso con i suoi eccessi, ma ha un forte bisogno di approvazione (giove settima e luna cancro): si sente "ferito" se gli altri non sono al passo con lui e ciò avviene spesso..
Accanto all'idealismo (Il mondo che vorrei) tipicamente uraniano c'è in lui una forte rabbia (marte scorpione) una forma di impotenza (sole opp a plutone) che egli esprime attraverso provocazioni verbali o gesti ribelli.
La musica è un canale espressivo vitale per Vasco nel quale riversa la propria parte dolce e quella aggressiva.
Dalla fine degli anni '80 in poi il pubblico diviene troppo numeroso per essere contenuto nei teatri e inizia l'epoca dei grandi concerti negli stadi.
Qui Vasco Rossi trova la sua dimensione ottimale poichè riesce a "fondersi" col suo pubblico composto da molti giovani che lui vuole incoraggiare a combattere affinchè realizzino i loro sogni (sole in 5 e luna cancro).
Ogni anno si reca in Tour in tanti stadi italiani da nord a sud fino a quando il 18 luglio 2011 decide di farsi ricoverare in una clinica vicino Bologna per un check-up completo. Un forte mal di schiena lo assilla e la fatica di stare sul palco si fa sentire. I medici gli ordinano riposo assoluto a causa di una grave infezione che ha colpito l'apparato respiratorio (nettuno transita congiunto al nodo pesci in sesta).
La sua configurazione (grande croce) nei segni cardinali si sta attivando dato che saturno bilancia transita in esatta congiunzione a saturno radix, urano inizia la quadratura a sè stesso dalla VII casa e plutone di transito in IV si sta congiungendo a Chirone/venere in capricorno. La grande croce si trova frequentemente in persone di successo, ma essendo una configurazione "dinamica" , in occasione di transiti pesanti diventa difficile da gestire e può creare blocchi energetici o improvvise "esplosioni".
Questo è quello che succede alla nostra rockstar e sta ad indicare la necessità di imprimere una svolta alla vita artistica e privata.
In effetti Vasco nel luglio 2012 sorprende ancora una volta i fans: decide di sposare la sua compagna madre di suo figlio Luca. Il matrimonio viene celebrato a Zocca il 7 luglio giorno in cui il Sole si trova esattamente congiunto alla luna cancro radix in X casa.
Le vicende degli ultimi 2 anni costringono il cantante ad apportare aggiustamenti alla propria condotta di vita, non a caso il nodo nord si trova in pesci in sesta casa: il suo compito è trovare un equilibrio tra corpo, mente e anima. Lo ha fatto con la musica , ma spesso anche con i farmaci usati per alleviare le sue ansie (..la vita è un brivido che vola via è tutto un equilibrio sopra la follia..). 
Il suo asse 5/11 ci parla di un uomo che attraverso gli eccessi e la creatività deve scoprire sè stesso e arrivare a ricongiungersi all'ascendente vergine e al nodo in sesta casa per comprendere che il compito più difficile di questa vita è proprio "essere normali".

Ilaria Ciarletta   Annaluce Maroncelli

mercoledì 21 novembre 2012

Nel segno del Sagittario

                                                       

Nella vegetazione, con l'ingresso del Sole nel segno del Sagittario, tutto è ormai morto, i rami spogli e inariditi, il silenzio, ci si prepara alla difesa dai rigori invernali e dal freddo capricorniano; il Sagittario proietta verso un fine ciò che lo Scorpione ha trasformato. L'humus prepara la nuova terra a ricevere il seme. La terra non è più una tomba (scorpione), ma un grembo  che aiuta il seme ad adattarsi alle circostanze ambientali (Giove). Questo segno è rappresentato dalla mitica figura del centauro metà cavallo metà uomo. Il centauro tiene un arco teso con la freccia rivolta verso l'alto. Il glifo è una freccia la cui inclinazione sta ad indicare la partenza da un centro inferiore per colpire un bersaglio posto in alto. Il centauro mitologico è espressione della fusione della natura animale con la natura umana. Per questo motivo il Sagittario è riferito alla nona casa dell'oroscopo che simboleggia la mente superiore, i "viaggi" interiori e anche quelli fisici, il cammino da compiere da uno stadio inferiore, verso una meta superiore. Il volto del centauro è triste perchè riflette il conflitto fra la violenza istintuale e l'aspirazione alla trascendenza. I centauri sono divisi in due tipologie: quelli rozzi e predatori e quelli saggi ed equilibrati. Issione e Chirone,  il primo esprime appunto violenza e inganno, il secondo impersona la saggezza e la luce interiore del sapere; in un soggetto Sagittario è importante tenere in considerazione le caratteristiche psicologiche espresse da queste mitiche figure. Chirone, figlio di Saturno e Filira, a differenza degli altri centauri, si rivela mite ed equilibrato e insegna ai figli degli dei e degli eroi, tra questi Achille ed il medico Asclepio. Bontà, equilibrio, generosità sono sue caratteristiche. Il mito narra che fu accidentalmente ferito dalla freccia velenosa di Eracle intrisa del sangue dell'Idra, e questa ferita non si rimarginò mai, tanto che il dolore atroce lo indusse a chiedere l'intercessione di Giove affinchè gli togliesse il dono dell'immortalità. Giove acconsentì e pose le spoglie mortali nel cielo, nell'omonima costellazione.  Appartiene dunque al Sagittario la dinamica dell'integrazione degli istinti nell'area delle funzioni superiori della personalità. Qui si esprimono anche il senso della legge, lo spirito filosofico e si depositano tutte le scienze umane e divine, si evidenziano i valori religiosi, ma anche il prevalere dei valori gioviali di espansione ed ottimismo. Nella dimensione psicologica il Sagittario esprime ancor più dei Gemelli (suo opposto) il dualismo in senso lato. Come base la persona di questo segno di fuoco è sanguigna, spesso eccessiva, avventurosa, irrequieta, amante del movimento, fiduciosa, con tratti giovenali assai marcati; nell'altra categoria troviamo invece individui attratti dalla vita interiore e dagli studi filosofici pur senza perdere il tratto gioviale di fiducia nell'esistenza umana. Il nono segno costituisce dunque un "ponte" che consente all'uomo di oltrepassare le funzioni puramente istintive per approdare alla espansione della coscienza e ad una crescita spirituale che si completerà soltanto nel dodicesimo segno cioè i pesci.

martedì 13 novembre 2012

Venere il mito


Il secondo pianeta personale è venere che simboleggia la funzione "affettività" dell'io (sole). Secondo il mito Afrodite nasce dai genitali  recisi e gettati in acqua di urano evirato dal figlio saturno con l'aiuto della madre Gea (elemento terra).
La nascita avviene dalla spuma del mare (miscela aria/acqua). Urano dio del cielo stellato non può più accoppiarsi con Gea-terra essendo stato evirato e così si compie la separazione fra coscienza/materia e inconscio/divino o, se vogliamo, tra microcosmo e macrocosmo.
La funzione sentimento simboleggiata da Venere appartiene quindi alla sfera cosciente dell'io. Nello Zodiaco incontriamo per la prima volta Afrodite in casa seconda/toro suo domicilio base. Qui essa è molto istintuale e si nutre del bisogno di essere vista, guardata, accettata. In casa seconda si costruiscono le fondamenta dell'autostima. Il bambino è ancora in una fase simbiotica con la mamma; i sensi sono molto importanti, ha bisogno di essere toccato, abbracciato e guardato con amore. Se questa fase è stata ben superata nella vita adulta il soggetto si sentirà "bello" e avrà un ottimo rapporto con il proprio corpo. Riuscirà a guardarsi allo specchio riconoscendosi non tanto per le doti estetiche, quanto per la sicurezza in sè stesso che gli è stata trasmessa fin dai primi mesi di vita.
La casa seconda simboleggia anche le nostre doti e la prima di esse è l'autostima che ci consente di proporci agli altri in modo autentico, senza maschere (il Toro simboleggia anche il viso).
Procedendo nell'ordine zodiacale incontriamo venere in casa IV cancro in esaltazione (elemento acqua). Qui c'è il focolare domestico, la casa, la famiglia.
La relazione con la mamma non è più esclusiva poichè subentrano anche gli altri membri della famiglia soprattutto la figura paterna.
Venere è legata ad un primo nucleo relazionale in cui il soggetto vuole sentirsi al sicuro, protetto e accettato incondizionatamente ( l'influenza dei bisogni lunari è molto forte). Se questi fattori esistono realmente il soggetto avrà "solide radici" e sarà in grado di crescere ed espandersi verso il mondo esterno acquisendo autonomia (casa X). Altrimenti rimarrà fortemente dipendente dalla famiglia di origine o sarà completamente sradicato e tenderà a creare rapporti esterni basati sulla dipendenza affettiva, sul bisogno di controllo e sul ricatto emotivo ( lato ombra del cancro).
L'archetipo di Afrodite trova infine la completa realizzazione in casa VII bilancia ( elemento aria ).
Il settimo segno è il domicilio primario di venere e simboleggia la relazione, lo scambio, la scelta.
Nel mito Afrodite è innanzitutto la dea della bellezza e nella cultura greca bellezza significa soprattutto armonia ed equilibrio di forme.
Ma la bellezza ha anche un altro significato: ciò che è armonico ed equilibrato è anche giusto da un punto di vista etico. E qui troviamo la simbologia della bilancia che come dice Liz Greene citando Socrate ricerca " il buono, il vero, il bello".
Non è un caso che nelle lame dei Tarocchi la bilancia si trovi nell'arcano della "Giustizia".
La Giustizia richiede imparzialità e capacità di scegliere la soluzione più adeguata alla situazione.
Afrodite è munita di un cinto magico che attira irresistibilmente gli uomini, ma alla fine è sempre lei che sceglie e mai viene scelta.
Il potere di scelta è l'elemento portante dell'archetipo venusiano. L'elemento aria consente di comprendere razionalmente quello che è importante per noi ovvero le cose alle quali diamo "valore" nella vita. Venere simboleggia la nostra scala di valori e tutto ciò che contribuisce al benessere del nostro corpo e del nostro spirito, in poche parole quello che ci fa "stare bene con noi stessi" siano persone, animali, attività, interessi, studi, gusti ecc.
L'io, dopo la percezione e catalogazione dei fenomeni esterni (mercurio), arriva alla valutazione di ciò che gli è maggiormente affine (venere). L'io sceglie attraverso la funzione venusiana di relazionarsi con l'altro mediante lo scambio e la condivisione di valori comuni pur mantenendo intatta la propria identità. Nella relazione matura (VII casa) non c'è bisogno di fusione, nè ricerca affannosa di conferme, ma scambio reciproco che arricchisce le rispettive identità.
Da un punto di vista archetipico l'attrazione simboleggiata dal cinto magico di Afrodite si evolve in relazione basata su comunanza di valori; in altre parole l'innamoramento diventa amore.

Ilaria Ciarletta    Annaluce Maroncelli

mercoledì 7 novembre 2012

Barack Obama e Mitt Romney riflessioni



Obama tema natale

Romney tema natale

Election Day 2012


Alla fine della campagna elettorale c'èra sostanziale parità nei sondaggi fra i due candidati alla Presidenza degli Stati Uniti d'America.
Cosa può aver fatto la differenza? 
C'è da premettere che in questo momento un pesci ascendente gemelli come Romney non è particolarmente al top delle sue energie a causa del transito di nettuno in pesci congiunto a marte radix e quadrato all'ascendente; saturno inoltre transita in scorpione quadrato a sè stesso e a venere acquario.
Mercurio governatore dell'ascendente gemelli di transito in settima casa nel giorno delle elezioni è quadrato a marte radix e non favorisce la capacità comunicativa e di persuasione che nel sistema americano è fondamentale fino all'ultimo minuto.
Ma il nostro interesse si sofferma sulla luna che transita a 15° di leone nell'election day: il pubblico, la reazione emotiva del momento in cui si vota fanno la differenza.
Per Romney la luna leone è quadrata all'opposizione plutone/venere radix e nel corso della giornata quadra anche giove e luna radix in scorpione.
Osserviamo ora Obama: urano governatore dell'ascendente aquario transita in ariete trigono a mercurio radix e sestile alla luna gemelli.
La luna in leone di transito  nell'election day è congiunta al sole leone e poche ore dopo a urano leone radix. Obama è riuscito a captare meglio gli umori del popolo americano che gli ha offerto una seconda possibilità  non tanto per i programmi e le promesse quanto per una migliore capacità di sintonizzarsi emotivamente sui bisogni della gente.
Auguri al Presidente e buon lavoro.

Ilaria Ciarletta  Annaluce Maroncelli

mercoledì 31 ottobre 2012

Albert Einstein


tema natale



progressioni 1905

Figlio di Hermann e Pauline Koch famiglia di origine ebraica Albert è un pesci ascendente cancro con mercurio in ariete e luna in sagittario. Quattro pianeti abitano la X casa: Sole, mercurio/saturno e venere ariete. Giove aquario è in casa 9 e urano vergine in terza trigono a nettuno toro in casa 11.
Molte le componenti nettuniane e uraniane nel tema: giove è governato da urano in esaltazione ed entrambi sono collocati sull'asse terza-nona conoscenza-esperienza. Nettuno maestro del sole pesci è trigono a urano e la luna sagittario maestra dell'ascendente cancro è governata da un giove uraniano.
Possiamo dedurne che lo studio, la ricerca , la scoperta sono nel DNA del piccolo Albert.
Benchè dotato e brillante Einstein ha difficoltà ad adattarsi al rigido ambiente scolastico e fallisce l'ingresso al politecnico di Zurigo per insufficienza nelle materie letterarie. L'anno successivo nel 1896 riesce ad essere ammesso e completa gli studi nel 1900. Il Sole pesci è particolarmente stimolato dal sestile a marte capricorno e a plutone toro. Le energie maschili sono ottimamente dosate e consentono al giovane scienziato di non perdersi in eccessive fantasticherie nettuniane, ma di dare struttura e concretezza ai suoi progetti. Non dimentichiamo che mercurio è in un segno pionieristico (ariete) congiunto a saturno perciò l'entusiasmo e l'intuito si coniuga con la razionalità e, grazie a marte capricorno, con una eccezionale ambizione e determinazione.
Dopo il diploma Einstein comincia subito a lavorare all'ufficio brevetti di Berna in Svizzera; la svolta avviene nel 1905. Nel giro di 7 mesi Albert pubblica ben 6 lavori di cui il primo il 17 marzo riguarda la scoperta dei "fotoni".
Nel tema progresso l'ascendente è appena entrato in leone, ma quello che colpisce è la posizione di mercurio. Mercurio progresso in toro a 1°18' (in moto retrogrado) è in perfetto trigono a Urano radix (retrogrado) 1° 17' oltre che a urano progresso che si trova a 0°26'.
Questa è ciò che possiamo definire un "insight" ovvero un'improvvisa illuminazione (urano) che riesce a penetrare nella mente conscia (mercurio) portando un nuovo livello di consapevolezza. Ovviamente occorre una predisposizione che nel caso specifico troviamo nella posizione di urano radix in terza casa (la mente conscia).
Nel frattempo Albert ha stabilizzato anche la sua vita privata sposando una collega di studi serba e dando alla luce 3 figli di cui il primo nato morto.
Nel 1921 mentre Plutone transita in cancro congiunto all'ascendente Einstein ottiene il Premio Nobel per la fisica. La formula E=MC 2 è ormai famosa e, cosa più importante, le intuizioni di Einstein hanno consentito di realizzare molti strumenti che noi oggi usiamo  quotidianamente come il gps e il laser.
E quel Nettuno maestro del sole in casa 11 che ruolo svolge? E' nostra opinione che esso sia collegato più che alla scienza alla concezione filosofica dell'universo di Albert e alle sue idee politiche.
Egli vede il cosmo come un tutto governato da leggi universali (nettuno) e in campo politico si fa promotore delle idee di Gandhi sulla non-violenza contrastando l'uso delle armi atomiche.
Il 18 aprile 1955 Einstein muore a seguito di un'emorragia causata dalla rottura di un aneurisma. Il suo cervello è custodito all'ospedale di Princeton Stati Uniti dove si era dovuto trasferire anni prima per sfuggire alle leggi razziali di Hitler.
Nel 1954 scrive : "Sono appagato dal mistero dell'eternità della vita e dal barlume della meravigliosa struttura del mondo esistente, insieme al tentativo ostinato di comprendere una parte, sia pur minuscola, della Ragione che si manifesta nella Natura."
E ancora " La scienza senza religione è zoppa, la religione senza scienza è cieca".
Il suo spirito religioso (nettuno) e il suo acume scientifico (urano)  hanno  fatto di lui  il più grande uomo di scienza di tutti i tempi.

Ilaria Ciarletta    Annaluce Maroncelli


martedì 23 ottobre 2012

Nel segno dello Scorpione


                                        

La natura  ha iniziato il suo cammino verso la dissoluzione di tutto ciò che è forma e sostanza: cadono le foglie al primo freddo delle piogge autunnali. E' l'ottavo segno zodiacale, segno d'acqua fisso, che dà inizio al più misterioso e sconcertante ciclo dell'evoluzione naturale: la morte che prepara alla rinascita. Lo Scorpione dissolve la sostanza vegetale, tutto torna indefinito per prepararsi  ad una nuova vita, questo segno racchiude l'essenza del ciclo Vita-Morte-Vita. E' importante osservare il glifo del segno rappresentato da una "emme" la cui coda puntuta è rivolta verso l'alto, le prime due aste stilizzano le chele dello Scorpione, mentre l'ultima il pungiglione mortale. Lo Scorpione nel regno animale è temuto da tutti, è tra i più antichi viventi sulla terra, fugge la luce, cerca i nascondigli inaccessibili, vive una vita nascosta e aggressiva, che si esprime con l'attacco improvviso alla preda e si difende in modo violento e distruttivo, è l'unico animale che davanti al pericolo estremo è capace di procurarsi spontaneamente la morte con il proprio veleno. Il suo pianeta governatore è Plutone, il Dio degli inferi. Tradizionalmente il mito che rappresenta questo segno narra la storia di Orione. Giove insieme a Mercurio e Nettuno si presentò al re Irieo nella sua reggia di Tanagra. Gli Dei introdussero il loro seme nella pelle di un toro sacrificato ordinando a Irieo di sotterrarlo. Così nasce Orione che più tardi, divenuto cacciatore rimase vittima della propria violenta istintualità. La leggenda narra che un giorno egli, in stato di ubriachezza, violenta la sua matrigna, sposa di Euripione che per vendicarsi lo acceca. C'è una evidenza nefasta in questo mito dove vino, sesso e violenza, producono dolore e sangue che sono le tonalità negative dello Scorpione. Orione dopo aver vagato in cerca di sollievo al suo animo vendicativo e inquieto, incontra Artemide innamorata di lui che gli propone di gareggiare nella caccia. Ma Orione si getta su di lei strappandole il peplo e questo gesto irriverente comporta la vendetta degli dei i quali gli scagliano contro un grosso Scorpione che con il suo aculeo velenoso lo uccide. Giove lo trasforma poi nella  omonima costellazione. Altro elemento tipico che si evidenzia nel mito è lo spirito di vendetta, l'inganno e il delitto. Ostinazione, violenza, sono tratti caratteristici dello Scorpione che subisce tutta l'angoscia esistenziale del sentirsi vivere e agire senza potersi accettare o collocare responsabilmente nella realtà come se la sua vita fosse espressione di una energia ignota. Per affrontare il senso del proprio destino  deve affrontare il tema della morte come polo opposto, ma complementare della vita/nascita; è nel Toro quindi che trova il confronto con il tema esistenziale ed è proprio questa dualità, che provoca nello Scorpione la paura istintiva della dissoluzione della personalità che rimane sospesa, come sull'orlo di un abisso, fra la consapevolezza razionale e la spinta cieca di un istinto sfrenato e distruttivo. La dinamica interiore oscilla sempre fra vita e morte, distruzione e amore sublime. La psicologia scorpionica è vulcanica, i sentimenti sono a forti tinte privi di misura, ma nella sua tipologia  superiore l'energia è orientata verso realizzazioni nobili, artista, religioso, psicanalista, investigatore; ha una memoria prodigiosa una mente penetrante e molto lucida. Solo dopo aver rischiato di sprofondare o essere sprofondato nell'abisso dei suoi istinti più aggressivi e distruttivi lo scorpione può vedere finalmente la luce e rigenerarsi a nuova vita. E' questo il significato più profondo dell'ottavo segno: la necessità di affrontare una crisi, di passare attraverso l'inferno dei propri lati oscuri per conoscerli e dominarli orientandoli verso una funzione creativa.

Annaluce Maroncelli    Ilaria Ciarletta

sabato 20 ottobre 2012

Mercurio il mito


Salvador Dalì  "Hermes"


Mercurio è il primo dei pianeti cosiddetti personali che insieme a Venere e Marte concorrono al funzionamento dell'Io cosciente e rappresenta la funzione intellettiva.
Affinchè l'io possa percepire ciò che ha intorno e inserirsi nell'ambiente necessita di un tipo di energia affine a quella del segno solare; ecco il motivo per cui la logica zodiacale basata sui ritmi stagionali non consente che la funzione intellettiva possa trovarsi rappresentata da un segno stagionalmente distante da quello solare. Perciò se ad esempio apparteniamo al segno del capricorno mercurio potrà trovarsi soltanto in capricorno, in sagittario o in aquario.
Nel tema natale la prima volta che troviamo mercurio è in terza casa-gemelli segno del suo domicilio primario; esso è collegato alla nascita della memoria razionale che nel bambino avviene tra i due anni e mezzo e i quattro anni e coincide con l'acquisizione del controllo sui muscoli da parte del sistema nervoso che consente l'equilibrio e quindi la possibilità di muoversi autonomamente per esplorare il mondo circostante. A questa capacità si affianca anche quella della parola e della concatenazione razionale dei pensieri.
In astrologia quindi pensiero, parola, comunicazione, movimento sono strettamente collegate e riconducibili all'archetipo di mercurio.
Mercurio (Hermes in greco) nel mito è figlio illegittimo di Giove e della ninfa Maya : appena nato abbandona subito la culla in cerca di avventure. Egli quindi nasce autonomo in grado di muoversi e infatti è la facoltà intellettiva e di movimento che consente al bambino la prima forma di libertà rispetto alla madre.
Nel suo girovagare trova una tartaruga e si costruisce una lira col suo guscio per poter cantare e suonare. E' un giocherellone e dimostra anche tanta abilità manuale : quest'ultima è riconducibile al segno della vergine secondo domicilio del pianeta, mentre la spensieratezza è tipica dei gemelli.
Affamato ruba 50 vacche di Apollo suo fratellastro, scoperto nega l'evidenza ma messo alle strette si fa perdonare regalando la lira di sua invenzione ad Apollo. Questo particolare è importante perchè svincola completamente la funzione intellettiva da quella etica. La funzione mercuriale è percezione allo stato puro senza valutazioni di sorta. Essa deve essere veloce, immediata e non può essere intralciata da problemi di coscienza.. D'altronde molte importanti scoperte scientifiche sono utilizzabili per il bene ma anche per la distruzione dell'umanità.
Mercurio riesce a rappacificarsi con Apollo convincendolo a fare uno scambio e infatti il commercio è collegato al segno dei gemelli e della vergine.
Altre caratteristiche di Hermes sono i sandali alati (velocità negli spostamenti) e il caduceo ossia un bastone con due serpenti attorcigliati che rappresenta la funzione di mediatore tra gli dei e gli uomini. Infatti a Mercurio Zeus affida il ruolo di messaggero degli dei per le sue doti di velocità ed imparzialità.
Un'altra funzione di Hermes è quella di stabilire i confini : è il dio dei crocicchi dove troviamo le cosiddette Erme cioè colonne che portano in cima la sua testa. La funzione intellettiva ha infatti bisogno di essere circoscritta da regole codificate ben precise come ad esempio il linguaggio, la scrittura, i numeri, le misure, tutti elementi che permettono all'essere umano di comunicare e quindi di costruire una convivenza sociale.
Ultima non per importanza funzione di Mercurio è quella di "psicopompo": egli ha il compito affidatogli da suo padre Giove di accompagnare le anime nel regno dei morti l'Ade.
Qui egli osserva  ciò che accade e riferisce a Zeus che in questo modo acquista ulteriore saggezza integrando la sua visione d'insieme con il dettaglio mercuriale. Attraverso questa funzione mercurio entra in contatto con plutone dio degli inferi e infatti nello Zodiaco lo troviamo in esaltazione nel segno dello scorpione. Qui Hermes compie un salto di qualità divenendo in grado di collegare ciò che viene da dentro cioè dall'inconscio (plutone) con le percezioni del mondo esterno e di mantenere il contatto e l'equilibrio fra questi due mondi.

Ilaria Ciarletta   Annaluce Maroncelli




martedì 16 ottobre 2012

Beppe Grillo. Quando Urano fa scintille




tema natale


transiti incidente


transiti esilio Rai


Figlio di Piera pianista e di Enrico titolare di una fabbrica Giuseppe Piero Grillo diplomato ragioniere è un cancro, ascendente gemelli, luna in capricorno.
Il sole occupa la terza casa in opposizione alla luna in nona e mercurio è quadrato alla congiunzione marte/nettuno in casa quinta.
Un sontuoso giove in domicilio si trova in VII casa trigono a plutone/saturno congiunti in IV.
La parola, la comunicazione, la provocazione, la vita itinerante sono ben espressi da queste simbologie zodiacali.
Non dimentichiamo la congiunzione venere/urano in gemelli casa I:
Grillo ha più volte mutato il suo modo di proporsi al pubblico in ragione degli ideali che lo ispirano attirando su di sè anche critiche di incoerenza; l'uraniano precorre i tempi guarda al presente e al futuro, mai indietro. E' un idealista che esprime il suo pensiero quando i tempi non sono ancora maturi per accoglierlo. Lo ricordiamo nel 1995 quando respirò vapore acqueo dallo scarico di un'automobile alimentata ad idrogeno. Dopo quasi 20 anni questa tecnologia non si è diffusa sul mercato e il petrolio domina ancora la nostra vita.
Scoperto nel 1977 da Pippo Baudo mentre si esibiva in un monologo comico viene assunto in rai e ben presto raggiunge il successo. In quell'anno Giove transitava sul suo ascendente gemelli e saturno tornava sulla sua posizione natale in leone. La carriera televisiva è fulminante e milioni di persone si affezionano a questo personaggio con i capelli arruffati e il volto tondeggiante.
La sua comicità satirica, diretta, pungente è paradossalmente legata alla enorme carica energetica anche fisica che l'attore ha da esprimere e che a volte non riesce a governare.
Urano/venere all'ascendente, giove al discendente, sole in terza, marte/nettuno in quinta sono un mix esplosivo. La personalità di Grillo ha bisogno di esternersi in modo assolutamente innovativo e anticonvenzionale (urano), comunicando al pubblico (sole/luna in terza e nona casa, giove in settima) le idee e le intenzioni che di volta in volta lo ispirano e nelle quali egli si identifica totalmente (marte/nettuno in quinta).
Non è facile bilanciare energie di questo tipo; infatti il 7 dicembre 1981 Grillo è vittima di un gravissimo incidente nel quale perdono la vita 3 amici fra cui un bambino che erano in auto con lui. Verrà condannato in via definitiva per omicidio plurimo colposo.
Quella sera Marte transitava in quinta in esatta quadratura a venere/urano radix, mercurio era opposto all'ascendente e la luna quadrava l'opposizione sole/luna radix sull'asse terza/nona.
Un secondo episodio certamente umanamente meno grave segnerà l'esistenza del comico genovese.
Il 15 novembre 1986 Grillo viene esiliato dalla Rai in seguito alla storiella dei socialisti qui riportata:
« La cena in Cina... c'erano tutti i socialisti, con la delegazione, mangiavano... A un certo momento Martelli ha fatto una delle figure più terribili... Ha chiamato Craxi e ha detto: "Ma senti un po', qua ce n'è un miliardo e son tutti socialisti?". E Craxi ha detto: "Sì, perché?". "Ma allora se son tutti socialisti, a chi rubano?" » 
In effetti ha anticipato i tempi di quella che 6 anni più tardi sarebbe stata la distruzione del partito socialista di Craxi in seguito a tangentopoli.
Urano di transito in sagittario era esattamente congiunto a giove e opposto a sè stesso. Forse inconsciamente Grillo sentiva che il rapporto contrattuale con la rai cominciava a stargli stretto?
A questo punto la carriera di Beppe Grillo prosegue nei teatri sempre gremiti dello stesso pubblico che lo seguiva in Tv.
Qui la sua libertà espressiva è al massimo, non ha più regole rigide da rispettare e comincia a trattare i temi che nel corso del tempo saranno i suoi cavalli di battaglia: in particolare la lotta contro l'inquinamento ambientale, lo strapotere delle multinazionali e il grande interesse per le energie rinnovabili.
Nel 2005 una nuova svolta: è cominciata l'era di internet e Grillo si rende conto di poter raggiungere il pubblico anche stando comodamente a casa (in fondo è pur sempre un cancro!). Fonda un blog che ben presto diventa uno dei più seguiti anche all'estero.
Per l'apertura del blog Grillo si avvale della collaborazione di un'azienda di strategie di rete la Casaleggio Associati che promuove nuove tecnologie e strategie di comunicazione.
Ricordiamo che per chi ha giove in VII casa come lui le collaborazioni sono una linfa vitale attraverso cui arrivano i risultati migliori. Nel marzo del 2009 a Firenze si svolge il primo incontro ufficiale delle liste civiche promosse da Grillo seguito dalla redazione della cosiddetta Carta di Firenze in cui ogni lista si impegna a sostenere temi ambientalisti e il ritorno alla gestione pubblica dell'acqua.
In autunno nasce il Movimento 5 stelle un vero e proprio movimento politico. In questo periodo Giove di transito è in aquario congiunto al Mc di Grillo ed entro il 2010 anno in cui il movimento si consolida Urano di transito in pesci perfeziona il trigono col sole cancro radix. 
Attualmente è in corso la campagna elettorale per le regionali in Sicilia aperta ufficialmente con la traversata a nuoto del comico dello Stretto di Messina (marte/nettuno).
Ma qual'è il filo conduttore delle tappe della carriera di questo personaggio? A nostro avviso il sole cancro in terza governato dalla luna in nona simboleggiano una capacità di empatia (cancro) con il pubblico (luna) attraverso varie forme di comunicazione finalizzate ad un obiettivo preciso (la luna è in capricorno) cioè cambiare qualcosa nel modo di concepire la società e la  politica in Italia.
In sostanza Grillo riesce ad arrivare, anche grazie al suo plutone/saturno in quarta casa che gli consente di captare gli umori sotterranei della gente, non solo alla testa ma soprattutto al cuore di moltissimi suoi concittadini al sud come al nord.
Questa sua abilità è un potere nelle sue mani e quindi anche una grande responsabilità nei confronti di tutti i suoi sostenitori non a caso plutone leone è congiunto a saturno nel tema natale.
Con l'ingresso di  saturno in scorpione che formerà un trigono prima a mercurio e poi al sole radix, Grillo deve raccogliere la sfida di utilizzare responsabilmente le sue doti a servizio della società e finalizzarle al bene comune, altrimenti ogni provocazione, ogni battuta, ogni grandiosa impresa sarà stata vana.


Ilaria Ciarletta    Annaluce Maroncelli






giovedì 11 ottobre 2012

Aspetti planetari la congiunzione e lo "stellium"



Quando due pianeti vengono a trovarsi nello stesso grado dello Zodiaco o ad una distanza massima di circa 10° si parla di congiunzione. E' un aspetto di grande concentrazione energetica e le forze coinvolte devono collaborare anche se hanno natura diversa. L'aspetto più frequente nel tema natale è la congiunzione del sole con mercurio poichè quest'ultimo si trova ad una distanza tale che può essere solo nello stesso segno solare, nel segno precedente o in quello successivo.
Si chiama stellium la congiunzione di almeno quattro pianeti entro i 10° l'uno dall'altro tutti nello stesso segno dello Zodiaco.
Lo stellium è particolarmente forte se comprende più di quattro pianeti o se coinvolge il sole o la luna.
Può essere definito stellium anche un accumulo di pianeti nella stessa casa in segni diversi nonchè una congiunzione di tre pianeti al Nodo o ad un angolo del tema (ascendente, Mc, discendente, Fc).
Uno stellium di soli tre pianeti  può funzionare ugualmente anche se un pò indebolito purchè siano nello stesso segno.
A sua volta lo stellium può formare altri aspetti con i pianeti ad esempio un trigono con Giove nel qual caso l'aspetto armonico va ad incidere su tutti i pianeti che lo compongono. 
Lo stellium funziona come una grande famiglia molto unita : in occasione dei transiti ,ad esempio una quadratura di saturno ,tutti i pianeti interessati reagiscono con un effetto a cascata per cui non appena si perfeziona la quadratura col primo pianeta dello stellium anche gli altri ne risentono.
A seconda dei tipi di energie (più o meno compatibili) che compongono lo stellium e degli aspetti che esso forma con il resto del tema natale la personalità del soggetto può esprimersi in modo diverso: nei casi migliori vi può essere talento, motivazione, senso della direzione e dello scopo, risolutezza.
Altre volte invece osserviamo ristrettezza mentale, ossessività, egocentrismo, difficoltà a mediare, mancanza di obiettività.
Lisa Morpurgo affermava che l'accumulo (stellium) è tendenzialmente indice di debolezza poichè limita la possibilità di un'equa distribuzione delle forze vitali dello Zodiaco e le rende al tempo stesso più vulnerabili da transiti ed afflizioni collaterali.
Il contrario dello stellium è il pianeta isolato che non forma alcun aspetto nel tema natale: la funzione indicata dal pianeta isolato fatica ad esprimersi e la reazione ai transiti può essere più intensa di quanto accade di solito.




venerdì 5 ottobre 2012

Enzo Tortora storia di un'ingiustizia italiana





tema natale e transiti arresto


progressioni arresto


transiti decesso




Nato a Genova da genitori originari della provincia di Napoli Enzo Tortora vince un concorso in RAI a soli 23 anni. Famiglia borghese, uomo colto e raffinato Enzo è un sagittario ascendente scorpione, luna in cancro.
Il sole insieme a mercurio in scorpione è collocato in I casa in trigono ad Urano in ariete in 5 casa e infatti fin da giovanissimo Tortora dimostra doti di intrattenitore nonchè idee nuove ed originali come autore di programmi televisivi insieme alla sorella Anna.
Il successo non tarda ad arrivare e negli anni '60 Enzo Tortora è uno dei presentatori più noti della RAI insieme a Baudo, Bongiorno e Corrado.
Allontanato dall'azienda nel 1969 per averla definita in una intervista ad un settimanale "un jet supersonico pilotato da un gruppo di boyscout che litigano ai comandi, rischiando di mandarlo a schiantarsi" Tortora lavora per alcune emittenti private in programmi di successo fino a rientrare in RAI nel 1977 con il programma Portobello che batterà ogni record di ascolto mai realizzato fino ad allora. A Portobello Tortora è conduttore, intrattenitore e anche attento ai problemi del sociale come quando dà voce per la prima volta in TV alle donne separate e divorziate cosa che gli attira non poche critiche.
Da questa panoramica si evince che i rapporti con il "potere" non sono idilliaci per lui abituato a esprimere le sue opinioni senza mezzi termini : Plutone è in casa 9 congiunto alla luna e opposto a venere il che determina in lui un bisogno insopprimibile di affermare il suo pensiero rompendo gli schemi preconfezionati ed in ciò è coadiuvato da marte in cancro in casa 8 quadrato a urano che lo rende istintivo nel manifestare il suo pensiero.
Ricordiamo che marte e plutone sono i governatori di mercurio e dell'ascendente scorpione.
Il 17 giugno 1983 Enzo Tortora viene svegliato alle 4 del mattino mentre si trova a Roma in albergo. Avrebbe dovuto firmare il contratto per la 7° edizione di Portobello. E' la polizia in possesso di un mandato di arresto per traffico di stupefacenti e associazione a delinquere di stampo camorristico.
La traduzione in carcere avviene davanti alle telecamere che riprendono le immagini dell'uomo ammanettato ormai divenute "famose".
Che cosa succede? Il Sole sagittario di Tortora è quadrato a nettuno in X casa il che rappresenta un problema di costruzione dell'identità attraverso un'attività nettuniana ossia al servizio della società (nettuno in vergine al Mc). L'archetipo di Nettuno in questo caso si manifesta con la "necessità" di diventare un simbolo collettivo della malagiustizia italiana. Il sacrificio insito nella simbologia nettuniana si realizza attraverso la brusca interruzione della carriera del presentatore e il suo ingresso nel mondo degli "ultimi" e degli "emarginati" . Tortora è la vittima (altra simbologia nettuniana) di false dichiarazioni di presunti pentiti della camorra.
Il giorno dell'arresto giove e urano transitano sul sole radix in sagittario in quadratura con nettuno radix. La luna è in vergine congiunta a nettuno. Il capovolgimento della sua esistenza avviene all'improvviso (urano) e sotto gli occhi di tutta l'Italia e del suo pubblico (giove e luna).
Nelle progressioni dell'arresto l'ascendente progresso in sagittario è congiunto a saturno (limitazione fisica e morale); il sole progresso in acquario quadra esattamente giove in toro governatore del sole stesso e simbolo di "giustizia". La luna progressa sta tornando sulla posizione natale in cancro ricongiungendosi a plutone in casa VII.
Questa posizione progressa della luna e di plutone ci chiarisce l'ambito in cui Tortora deve combattere: si tratta di una lunga battaglia per difendersi da un clamoroso errore giudiziario e per ristabilire la verità e la giustizia (casa settima).
Condannato in primo grado a 10 anni di reclusione, il 15 settembre 1986 Enzo Tortora viene assolto con formula piena dalla Corte di Appello di Napoli che smonta le accuse dei camorristi processati poi per calunnia.
Ricordiamo la sua difesa che è un atto di accusa verso i giudici:
Io grido sono innocente , lo grido da tre anni, lo gridano le carte, lo gridano i fatti che sono emersi da questo dibattimento! Io sono innocente, spero dal profondo del cuore che lo siate anche voi..
Il 20 febbraio 1987 Tortora torna in televisione con il suo Portobello e con la celebre frase "Dunque dove eravamo rimasti?".
Il volto è già scavato dalla malattia che lo ha colpito nel frattempo: tumore polmonare. Il sistema immunitario provato dallo stress si sta ribellando. Il pubblico lo accoglie con una commovente "standing ovation". Il 17 giugno 1987 l'assoluzione definitiva in Cassazione a 4 anni esatti dall'arresto.
Il decesso del presentatore avviene in casa il 18 maggio 1988.
Urano, Saturno e Nettuno transitano in capricorno in trigono a nettuno radix e opposti a marte in cancro in casa 8. Plutone è in 12 casa in scorpione congiunto all'ascendente ( trasformazione fisica ).
La lunga lotta è finita, è giunto il momento di andare..

Ilaria Ciarletta    Annaluce Maroncelli





giovedì 4 ottobre 2012

Nel segno della Bilancia



   Il segno della Bilancia inizia con l'autunno, i giorni e le notti si equilibrano nella durata (equinozio d'autunno), la natura inizia una fase di riposo, si avvia il grande ciclo involutivo della vegetazione, in questo segno è simbolicamente il punto mediano dell'equilibrio assoluto fra principio di evoluzione e quello della involuzione, ben rappresentato dall'immagine simbolo della Bilancia che misura, nei due piatti, i due pesi e le due misure. Questo simbolo realizza l'unione delle forze, delle persone, delle immagini, unisce le anime, i sentimenti come proiezione dell'unità indipendente in un'altra unità allo scopo di realizzare il doppio. Il glifo è composto da due linee orizzontali dove la superiore contiene nel centro un piccolo semicerchio molto simile al geroglifico egizio dell'equilibrio. In questo segno l'uomo integra il proprio Io con il Tu scoprendo le leggi della "societas" della polis, dell' unione tra due persone, ed è soltanto nella realizzazione dell'altro, nella conoscenza del Tu che il tipo Bilancia realizza pienamente il proprio essere, per ottenere questo deve necessariamente cercare il contatto con l'altro, conoscerlo, soffrire l'incertezza dell'incontro, rischiare una delusione e soffrire per realizzare l'unione. Il mito di Eros e Psiche è quello più idoneo a delinearne il significato più profondo, poichè in esso c'è la ricerca dell'immagine ideale del Tu che non sempre nel reale avviene come proiezione, ma deve avere una propria autonomia evolutiva. La leggenda narra che Psiche sposa Eros Dio dell'Amore e insieme vivono in un luogo oscuro dove le è impossibile distinguere le forme dell'amato. Psiche è desiderosa di vederlo anche se ciò non è possibile per veto divino. Cede al desiderio e accende la propria lanterna a olio (lampada del sapere) cosi' da illuminare lo sposo, ma mentre si piega per guardarlo meglio, l'olio  versato sveglia Eros che infuriato per la disubbedienza commessa dalla sposa la abbandona. Da quel momento inizia il desolante peregrinare di Psiche alla ricerca del suo amato. E' tanto disperata per ciò che ha stoltamente perso che tenta il suicidio gettandosi da una rupe. Ma una voce le viene in aiuto indicandole cosa fare: scendere negli inferi per cercare l'otre dei profumi magici di Persefone superando i numerosi ostacoli infernali, ne viene in possesso, ma ancora una volta è incauta, il cofano si apre e i profumi si dissolvono lasciandola esanime. Eros impietosito interviene e con l'aiuto degli Dei la riconduce nell'Olimpo ove la sposerà. Questa simbologia sembra significare l'impossibilità di trovare nella natura umana l'equilibrio ideale. il concetto dell'equilibrio e della giustizia si riflettono astrologicamente nella presenza di Venere quale pianeta governatore del segno e Saturno in esaltazione: l'amore e la giustizia, il sentimento e il rigore della ragione si fondono per evitare il "disordine".
 E' il secondo segno della triplicità d'aria ed è un segno cardinale. il tipo Bilancia è prevalentemente un nervoso sentimentale, generalmente socievole, affabile, molto controllato sul piano formale. La sua sfera affettiva viene spesso manifestata con calore e intensità: Teme molto le offese provenienti dall'esterno, spesso si sente ferito o depresso, la delusione è un tratto caratteristico. Il suo istinto sociale è molto forte, adesione e coesione sono tratti caratteristici. Armonia, grazia, intelligenza e creatività sono qualità peculiari e illuminate dal suo governatore Venere.                      

I. Ciarletta   AL. Maroncelli


 

venerdì 28 settembre 2012

Matteo Renzi la lotta di Saturno e Urano



Tema natale e transi

Capricorno, ascendente gemelli, luna in capricorno, Matteo Renzi è figlio di Tiziano consigliere comunale di Rignano sull'Arno per la DC. Sposato con un'insegnante, 3 figli ha una formazione scout e apparteneva alla Margherita poi confluita nel PD.
Attualmente è sindaco di Firenze e parteciperà alle primarie da cui uscirà il futuro candidato premier del centrosinistra.
Nel tema natale osserviamo il sole in ottava e la luna in settima casa entrambi opposti a saturno in seconda (i valori, la tradizione).
Renzi sicuramente è in perenne competizione con la figura paterna (saturno/sole) per dimostrare le proprie capacità .
Mercurio e venere congiunti in aquario in casa 9 sono trigoni a plutone e quadrati a urano in casa 5. Egli ha bisogno di affermare idee innovative per rafforzare la propria identità resa fragile dal continuo confronto "interno" con le figure genitoriali.
Anche la luna in settima non lo aiuta perchè se da un lato lo rende popolare, dall'altro lo spinge ad un continuo bisogno di approvazione da parte di un pubblico nel quale lui tende ad identificarsi come in uno specchio.
Il suo punto di forza è una grande dote dialettica (asc gemelli, marte in sagittario): ha sempre la battuta e la risposta pronta come in una continua battaglia per affermare la "sua verità".
Giove pesci al Mc trigono a saturno cancro lo aiuta ad avere fiducia nei suoi obiettivi che sono effettivamente molto ambiziosi, forse troppo..
Vorrebbe rottamare l'attuale classe politica ritenuta troppo vecchia per fare posto ai giovani e a nuove idee (asc gemelli, mercurio aquario).
Tuttavia la sua natura capricorniana fortemente legata alla tradizione gli impedisce di uscire dalle strutture in cui è cresciuto che lui pensa di poter cambiare dall'interno.
Dal punto di vista archetipico Urano come cambiamento richiede sempre una ribellione molto forte nei confronti del passato (saturno).
Urano simbolicamente destabilizza il vecchio facendo entrare aria fresca, idee nuove e saturno è poi incaricato di ricostruire una struttura adeguata ai nuovi tempi.
Renzi si pone come "il nuovo" scendendo però a compromessi con le vecchie strutture e gerarchie del partito di cui fa parte.
I transiti non lo stanno aiutando: urano è in quadratura con la luna radix e opposto a plutone radix, mentre saturno che tra pochi giorni entrerà in scorpione si andrà a piazzare al quadrato di mercurio e venere radix.
Tutto fa pensare ad un blocco delle sue aspirazioni.
Alla fine sarà forse lui ad essere "rottamato"?

Ilaria Ciarletta  Annaluce Maroncelli

giovedì 27 settembre 2012

Rudolf Nureyev le ali ai piedi



tema natale                                                


progressioni 6 gennaio 1993                                                
                                                 

Di umili origini Rudolf Nureyev nasce su un treno durante un viaggio intrapreso da sua madre per recarsi dal marito. Cresce in un piccolo villaggio, ha la danza nel sangue, ma non riesce, a causa della guerra, ad entrare in accademia fino all'età di 17 anni quando alla scuola del teatro Kirov di Leningrado viene riconosciuto il suo enorme talento. In 2 anni diviene famoso in Russia e si esibisce anche in Europa. 
Pesci, ascendente cancro congiunto a plutone, luna bilancia in IV casa e uno "stellium " in ariete composto da mercurio, venere e saturno in X casa. Anche il sole è congiunto al MC trigono a plutone in I e opposto a Nettuno in casa 3.
Il segno dei pesci è simbolicamente legato alla danza anche perchè governa i piedi e nettuno in 3 governatore del sole ci parla del movimento in forma artistica di cui Rudy sarà uno dei massimi interpreti nel mondo.
Marte e Urano sono in toro casa 11: la potenza muscolare si unisce alla tecnica e all'innovazione che Rudy porterà al balletto e alle coreografie. Il toro è un segno legato all'arte (venusiano) così come attenta alla ricerca estetica è la luna bilancia governatrice dell'ascendente. Rudy divene infatti famoso oltre che per il talento artistico anche per la sua bellezza e prestanza fisica.
Nel 1961 la svolta: in piena guerra fredda Rudy chiede asilo politico a Parigi dopo uno spettacolo e non farà più ritorno in patria per 16 anni.
Saturno dal capricorno transita in sestile al sole e opposto al suo ascendente come se quella dissidenza fosse una scelta razionale finalizzata alla libertà artistica, ma nel cuore Rudy rimane molto legato alla Russia e alla famiglia di origine, in particolare alla madre, tanto che si farà dare un permesso speciale per poterla vedere un'ultima volta nel 1987.
Lo "stellium" in casa X lo obbliga ad essere autonomo e i valori ariete lo spingono a lottare per eccellere nel suo campo. 
Rudy cura personalmente le coreografie dei ruoli maschili nel balletto aumentandone l'importanza e per la prima volta rompe il confine tra balletto classico e danza moderna esibendosi in entrambe le specialità.
Fedele e generoso con amici e colleghi ha difficoltà a stabilizzarsi nella  vita privata forse a causa della sua omosessualità che viene vissuta in modo conflittuale.
Le lesioni sull'asse 4/10 e l'ascendente cancro lo rendono psicologicamente poco autonomo rispetto ai valori inculcati in famiglia e  forse teme che soprattutto sua madre possa giudicarlo in modo negativo.
Nel 1990 dopo una carriera unica e inimitabile è evidente a tutti che Rudy ha contratto l' Aids; egli affronta con grande coraggio (sole/plutone) e dignità la malattia e il decadimento fisico.
Muore a Parigi il 6 gennaio 1993.
L'ascendente progresso sta passando dal leone alla vergine determinando un grandissimo cambiamento soprattutto a livello fisico. Dal punto di vista evolutivo un ciclo si sta chiudendo per Rudy poichè la luna progressa è tornata esattamente nella sua posizione natale (bilancia) e il sole progresso in toro ha "risolto" l'aspetto natale dissonante con nettuno formando con quest'ultimo un bellissimo trigono. Rudy ha avuto breve vita terrena, ma la sua arte ha arricchito l'umanità per sempre.

Ilaria Ciarletta      Annaluce Maroncelli

venerdì 14 settembre 2012

Eluana Englaro un'anima imprigionata



                                                                      Tema natale + transiti incidente

                                                             
                                                             tema natale + transiti decesso

                                                                Progressioni incidente

                                                                 Progressioni decesso

Eluana nasce a Lecco il 25 novembre 1970, è un sagittario ascendente gemelli, luna e marte bilancia congiunti.
Come tutti i sagittari ama la vita e vuole esplorare il mondo. Dopo la maturità decide di iscriversi alla facoltà di Lingue a Milano.
Il 18 gennaio 1992 di ritorno da una festa la sua automobile sbanda a causa del ghiaccio finendo contro un muro.
Riporta lesioni cerebrali gravissime e una frattura vertebrale che causa una paresi di tutti e 4 gli arti. Quando Eluana esce dal coma viene dichiarata in "stato vegetativo" una condizione che esclude la coscienza di sè e l'interazione col mondo esterno.
Da un punto di vista simbolico gli arti sono rappresentati dall'asse gemelli/braccia-sagittario/gambe e saturno è la colonna vertebrale ossia la struttura che ci permette di stare in piedi.
Nel tema natale osserviamo ben 6 pianeti in casa sesta tra i quali giove (governatore del sole) e venere (governatrice della luna) in scorpione entrambi opposti a saturno toro in dodicesima casa.
L'asse 6/12 è molto particolare poichè copre ben 3 segni e vi sono collocati entrambi i luminari.
L'ampiezza di questo asse e l'opposizione di giove-venere scorpione a saturno toro stanno forse ad indicare che è necessaria una lunga esperienza  terrena (saturno toro) per questa ragazza anche se in condizioni molto disagiate e segnate da una grande limitazione fisica. Non dimentichiamo che giove e venere duramente lesi governano il sole e la luna nel tema.
Ed in effetti per lei l'esistenza è una prigione terribile perchè trascorre ben 17 anni paralizzata in un letto d'ospedale nutrita e idratata artificialmente.
Eluana è una ragazza sensibile (sole/nettuno),quando un suo amico muore in un incidente di moto lei dice ai genitori "nella disgrazia è stato fortunato a morire subito" come se presagisse quanto sarebbe successo di lì a poco.
Al momento dell'incidente l'ascendente progresso è appena passato in cancro ( il cambio di ascendente implica spesso trasformazioni fisiche), governato da una luna leone in casa 3 (gli spostamenti) quadrata a venere/marte e a saturno.
Mercurio governatore dell'ascendente radix gemelli è esattamente quadrato a Urano.
Eluana è viva, ma la sua esistenza è cambiata improvvisamente come spesso avviene con duri transiti di Urano.
Nel 2009 si conclude il lungo iter giudiziario avviato dal papà Peppino Englaro per interrompere le cure che mantengono in vita la  ragazza per la "mancanza della benchè minima possibilità di un qualche, sia pur flebile, recupero della coscienza e di ritorno ad  una percezione del mondo esterno" ( decreto Corte d'Appello civile di Milano).
La morte di Eluana sopravviene alle 19,35 del 9 febbraio 2009.
Da un punto di vista astrologico al momento del decesso la luna transita in leone in casa IV in esatta quadratura con giove/venere e con saturno radix: il nutrimento simboleggiato dal luminare è stato interrotto ed è avvenuto il distacco fisico dalla famiglia. Giove è congiunto al Nodo aquario ed entrambi formano un bel sestile con il sole/nettuno radix ( il distacco è un sollievo?).
Se guardiamo le progressioni marte in casa 5 è opposto a saturno in casa 11: c'è stata una lunga lotta con l'autorità per realizzare quella che secondo il papà è la volontà di Eluana. La luna progressa è passata in pesci congiunta al Mc in trigono a giove e a venere in casa 5. Tutti questi pianeti simboleggiano una forma di nutrimento non solo fisica, ma emotiva e spirituale; gli aspetti armonici potrebbero indicare che la ragazza non ha sofferto e che si è sentita liberata da un peso terreno divenuto ormai troppo gravoso da portare.
Non lo sapremo mai , ma vogliamo sperare che sia andata così.


Ilaria Ciarletta   Annaluce Maroncelli






Follow by Email

Translate